La Nuova Provincia > Attualità > Tra presepi e concerti Asti attende le feste
Attualità Asti -

Tra presepi e concerti Asti attende le feste

Un ricco cartellone di eventi accompagnerà gli astigiani durante le settimane delle feste di fine anno - Tornano i parcheggi a corona gratis per un massimo di 2 ore

Asti: presentato il cartellone degli eventi natalizi

Asti avrà il suo Natale e il cuore della città sarà animato da numerosi eventi svelati mercoledì pomeriggio, in Comune, dal sindaco Maurizio Rasero e dagli assessori Marcello Coppo (commercio), Gianfranco Imerito (cultura) e Loretta Bologna (manifestazioni). Con loro i referenti delle numerose associazioni che si sono messe in rete e che, con le proprie capacità e possibilità, si sono proposte per collaborare alla buona riuscita del programma di fine anno. Come nel caso dell’intervento dell’ASCOM, che si occuperà di allestire “Asti Natale 2019”: il Mercatino di Natale sotto i portici Pogliani, con una nuova veste scenografica, dal 14 al 24 dicembre, è stato infatti confermato. Saranno 35 gli operatori che animeranno il Mercatino per il quale l’ASCOM, rappresentata in conferenza stampa dal direttore Claudio Bruno e da Dino Penna di Consorzio Euro Fiva 2000, ha dato indicazioni molto precise tali da garantire un’alta qualità dei prodotti in vendita.

Sempre l’ASCOM Confcommercio, in collaborazione con il vignettista Antonio Guarene, riproporrà “Sorriso&Cortesia”: brinda Italiano nelle vetrine del centro storico in collaborazione con i Consorzi del Moscato d’Asti e di quello della Barbera d’Asti e dei Vini del Monferrato. Ai negozianti saranno consegnate bottiglie dei due consorzi per promuovere le eccellenze astigiane, anche ai turisti, in vista delle feste. Infine tornerà “Vetrine Sfitte”, a cura di Terziario Donna Confcommercio (rappresentata in sala dalla presidente Germana Ferrero) che renderà più pulite e gradevoli le vetrine dei negozi sfitti, in centro, tramite la posa di vetrofanie sul settembre astigiano. Il Mercatino di Natale, sotto i portici Pogliani, sarà teatro di eventi e animazione per i più piccoli.

Si inizia domenica in via Brofferio

Domenica 8, tra le 10 e le 21, via Brofferio cambierà look per accogliere il “Il bosco magico di Babbo Natale” con shopping, musica e spettacoli. Un evento sostenuto da molti commercianti della via, che resteranno aperti, e organizzato dalla Confcommercio sotto la direzione di Rita Pujia. Durante la giornata sarà possibile visitare il laboratorio della Torroneria e Cioccolateria di Barbero per assistere a tutte le fasi della lavorazione delle specialità.

La conferenza stampa al torronificio Barbero di Asti

Entro l’8 dicembre si accenderanno le luminarie; già acceso l’albero di Natale, in piazza San Secondo, voluto dall’assessorato alla cultura, dalla Banca di Asti e allestito in collaborazione con le CRE[AT]IVE. Non mancheranno i presepi che potranno essere ammirati in più momenti: il 9 dicembre, nell’atrio del Municipio, sarà aperta la mostra dei presepi realizzati da Cesare Genesio, mentre dal 14 dicembre al 6 febbraio il Museo Diocesano San Giovanni ospiterà la mostra dei presepi del Lions Club Storici Artisti e Presepisti di Asti. Sempre sabato 14 si svolgerà la sfilata del presepe vivente napoletano, dalle 18, con partenza dal Museo Diocesano e arrivo in piazza Alfieri. Evento molto atteso e di cui si occuperà Mauro Imbrenda, collezionista e tra i fondatori del Lions Club Storici, Artisti e Presepisti. Dal 15 dicembre al 6 gennaio si svolgerà la mostra concorso “Il più bel presepio”, nella chiesa di San Martino, 16^ edizione del premio Giovanni Giraudi. Infine ricordiamo il presepe vivente alle casegrotta di Mombarone, sabato 21, a partire dalle 16.

Domenica 8, dalle 16 alle 19, si potrà assistere allo spettacolo dei canti natalizi con il coro la Bisoca di Villanova in via Federico della Valle. Spostandosi agli appuntamenti culturali, giovedì 12, al Teatro Alfieri, andrà in scena “Antigone – Buon Natale Vittorio Alfieri”, appuntamento del mattino rivolto agli studenti, su prenotazione obbligatoria, per la regia di Marco Viecca. Sempre all’Alfieri si svolgerà, martedì 17 dicembre, alle 21, il concerto Gospel J. David Bratton e Every Praise & Virginia Union Gospel Choir mentre, il 18 dicembre, alle 21, il nuovo spettacolo “Ridere” della compagnia I Legnanesi. L’assessorato alla cultura invita gli astigiani anche a regalare abbonamenti natalizi per assistere agli spettacoli del Teatro Alfieri, 3 o 5, disponibili in biglietteria a prezzi speciali (info 0141.399057 o 399040). Sabato 21, alle 16, spazio al “Palio natalizio” con la sfilata dei bambini a cura dei comitati, borghi e rioni.

Per agevolare gli acquisti nel periodo delle feste, dal 10 al 24 dicembre, dalle 8 alle 19, sarà possibile parcheggiare gratuitamente nei parcheggi “a corona”, con l’esposizione del disco orario, ma per un massimo di 2 ore.

Il Capodanno in piazza San Secondo

Il Capodanno di Asti sarà animato da un evento, su tre giorni, organizzato in collaborazione con l’A.I.C.I. (Associazione Italiana Cuochi Itineranti) rappresentata in conferenza stampa da Massimo Perrone. Dal 30 dicembre al 1° gennaio in piazza San Secondo ci saranno gli stand gastronomici con piatti della tradizione e in una tensostruttura riscaldata. Martedì 31, dalle 21.30, Capodanno in piazza con il concerto degli YUM e a seguire la musica del dj Franco Branco. A mezzanotte brindisi con spumante e panettone. Il 1° gennaio, alle 17.30, il Teatro Alfieri ospiterà il tradizionale Concerto dell’Orchestra Sinfonica di Asti.

Nel pomeriggio, alle 15, si svolgerà il “Capodanno dei bambini” con spettacoli di magia, intrattenimento e altre sorprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente