Fine scuola
Attualità
Scuola

Ultima campanella per oltre 21mila studenti astigiani

Termina oggi l’anno scolastico, il secondo dominato dalla pandemia. Seguiranno l’esame di terza media e la Maturità, entrambi in presenza

Ultima campanella, stamattina, dell’anno scolastico 2020/2021, il secondo dominato dalla pandemia, che ha determinato lunghi periodi di didattica a distanza per gli alunni di seconda e terza media e per i compagni delle superiori.
Oggi sarà infatti l’ultimo giorno di lezione per i 21.028 alunni che frequentano le scuole, dalle elementari alle superiori, in provincia di Asti. Continueranno a fino al 30 giugno, invece, i 3.270 bambini iscritti alle materne. Già stamattina, prima dell’inizio delle lezioni, si sono visti in corso Dante alcuni caroselli di auto degli studenti più grandi che iniziavano i festeggiamenti.

L’esame di terza media

Non tutti gli studenti, però, cominceranno subito le lunghe vacanze estive. Infatti 1.852 alunni di terza media affronteranno l’esame finale subito dopo la fine delle lezioni. In questo caso, infatti, la data di svolgimento non è stabilita dal Ministero dell’Istruzione, ma dalle singole scuole. L’unica indicazione fornita da Roma è che deve svolgersi nel periodo compreso tra l’ultimo giorno di scuola e il 30 giugno.
Anche quest’anno l’esame non prevederà, causa pandemia, le tradizionali scritte, ma consisterà solo in un colloquio orale. A differenza dell’anno scorso, però, non sarà on line ma in presenza. Nel corso del colloquio i ragazzi discuteranno anche l’elaborato che hanno svolto sul tema indicato dai docenti.

La Maturità

Solo colloquio orale, senza prove scritte, anche per la Maturità, modificata per il secondo anno a causa della pandemia.
I 1.414 studenti astigiani di quinta superiore cominceranno, come i coetanei di tutta Italia, mercoledì 16 giugno, anche quest’anno in presenza. Un’ora di discussione, partendo dall’elaborato realizzato a casa, assegnato dai Consigli di classe sulla base del percorso svolto. L’elaborato riguarda le discipline dell’indirizzo di studi, che potranno essere integrate anche con apporti di altre materie, esperienze relative ai Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (ex Alternanza scuola lavoro) o competenze individuali presenti nel curriculum dello studente. Dopo la discussione dell’elaborato, la prova orale proseguirà con l’analisi di un testo di lingua italiana. Saranno poi analizzati, come lo scorso anno, alcuni materiali (come un documento o un problema) predisposti dalla commissione (interna con presidente esterno).

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail