IMG-20200316-WA0000
Attualità

Un grande cuore sulla collina per sconfiggere la paura del Coronavirus

I fratelli Povero di Cisterna lo innalzano su un terreno strappato all’abbandono di rifiuti. Incornicia il castello e contiene il messaggio “Andrà tutto bene”

Cisterna, paese di cuori

L’anno scorso il cuore era grande ma “piatto”, arato e seminato lungo tutto il pendio di una collina ai piedi di Cisterna ed era diventato il biglietto da visita del paese.

Quest’anno i fratelli Povero sono tornati a dispensare cuori: hanno terminato proprio in questi giorni un altro cuore “fuori misura”, ma questa volta è in ferro e si innalza sulla cima di una collina strappata al degrado e all’abbandono dei rifiuti. Il lavoro di bonifica del terreno è durato oltre un anno e sono stati numerosi i carichi di rifiuti differenziati sottratti all’inquinamento e avviati alla discarica.

Sistemato in modo da “incorniciare” il castello di Cisterna, il cuore stilizzato si trova in quello che diventerà un bosco di querce con sentieri interni segnalati in un’area tartufigena particolarmente vocata.

A realizzarlo sono stati i fratelli Alessio, Daniele e Luca Povero che non hanno dimenticato il messaggio più importante in questi giorni: la scritta “Andrà tutto bene” al centro del cuore.

Il cuore davanti ad una parte dei rifiuti di cui è stato ripulito il terreno

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo