disabilità
Attualità
Provincia

Una rete sociale che funzioni migliora le condizioni di vita chi è affetto da disabilità

Se ne è parlato ad una tavola rotonda organizzata dalla consigliera provinciale delle Pari Opportunità

“Disabilità nella provincia di Asti, welfare di comunità diritti e pari opportunità” è il titolo della tavola rotonda organizzata da Loredana Tuzii, consigliera provinciale di parità, con Paolo Lanfranco presidente della Provincia di Asti.

L’incontro, nell’aula consiliare di piazza Alfieri, è stato moderato da Anna Maria Scarrione ASL AT e presidente dell’associazione Aquilante APS.

Il confronto è partito dalla constatazione che sul territorio astigiano le persone disabili, soprattutto i disabili intellettivi, affrontano delle problematiche per la cui soluzione occorre un costante monitoraggio delle istituzioni, degli enti gestori, degli enti di terzo settore, delle risorse del territorio. I problemi riguardano in particolare una carenza di trasporti, di servizi, di marginalità territoriale con disagi per gli anziani, in particolare per coloro che soffrono di patologie invalidanti.

Da qui gli interventi del convegno che hanno puntato sulla necessità di creare un welfare di comunità, processo di azione sociale attraverso il quale le persone, le organizzazioni, le comunità acquisiscono competenze per migliorare la qualità di vita.

Fra gli interventi quelli del presidente di Confcooperative Mario Sacco: «La rete fra istituzioni, cooperative, associazioni è fondamentale per il territorio astigiano in quanto tutti possano lavorare in sinergia e favorire lo svolgimento dei servizi a tutte le persone disabili».

Per il presidente dell’Anfass, Marcello Follis «Un lavoro eseguito con profonda sensibilità e competenza può contribuire ad un miglioramento dello stile di vita delle persone con problemi come i ragazzi e adulti affetti da autismo» mentre per il  deputato Andrea Giaccone «L’obiettivo è l’attuazione di nuove normative nazionali ed europee sulla disabilità per l’inserimento nel lavoro dei disabili e contro ogni forma di  discriminazione».

Brevi interventi anche di Livio Tesio, responsabile Settore Programmazione Socio assistenziale e sanità della Regione Piemonte, di Sergio Fossati, direttore Ispettorato del Lavoro; di Marina Porta, responsabile Centro per l’Impiego di Asti – Agenzia Piemonte Lavoro; dei consorzi Cisa Asti Sud e Cogesa, di CSV Asti Alessandria, dei responsabili delle principali associazioni di persone con disabilità, Fand, Apri e altre.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale