plastic free
Attualità
Ambiente

Valmanera: i volontari di Plastic Free raccolgono quaranta sacchi di rifiuti, tra cui molti ingombranti

Sono stati tredici i volontari all’opera nei fossati che si trovano ai margini della carreggiata

Domenica scorsa è tornato in azione anche ad Asti il gruppo dei volontari di Plastic Free, la onlus che si occupa di raccogliere i rifiuti abbandonati nell’ambiente, soprattutto di plastica, con grave danno agli ecosistemi. Più di trecento eventi in contemporanea nazionale hanno portato gli ecovolontari a trascorrere alcune ore nelle zone più a rischio di inquinamento e a bonificare l’ambiente, raccogliendo ciò che altri avevano buttato per strada.

Il gruppo Plastic Free di Asti, formato da tredici persone che si sono presentate nonostante le condizioni meteo incerte, ha ripulito i fossati lungo 500 metri in strada Valmanera raccogliendo circa 400 kg tra plastica e altri rifiuti.

«Il risultato di circa tre ore di lavoro, – spiega Luca Nardi, referente di Plastic Free per Asti – è stato il riempimento di quaranta sacchi grandi (circa 300 kg) e il recupero di rifiuti ingombranti come un frigorifero, parti di cucina, una batteria d’auto, un trapano con batterie e custodia, ferraglia e macerie (circa 100 kg)».

Durante la raccolta sono state ritrovate anche alcune borse, diversi portafogli e molti documenti che sono stati consegnati ai carabinieri per la restituzione ai legittimi proprietari.

«Colgo l’occasione per ringraziare in primis tutti i volontari intervenuti, – conclude Nardi – l’assessorato all’Ambiente di Asti per la sempre e pronta collaborazione e anche l’Asp che ha provveduto tempestivamente al ritiro di tutto ciò che è stato raccolto. Ci vediamo al prossimo evento, per tutelare insieme il nostro ambiente e la nostra salute».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo