La Nuova Provincia > Attualità > Via ai vaccini antinfluenzali: appello per avere maggiore copertura
AttualitàAsti Canelli e sud Costigliole - San Damiano Moncalvo e Nord Nizza Monferrato -

Via ai vaccini antinfluenzali: appello per avere maggiore copertura

Oggi comincia la campagna vaccinale contro l’influenza 2018 e dall’Asl e dai medici di famiglia arriva un accorato invito ad aderire.

Via alla campagna vaccinale

Oggi comincia la campagna vaccinale contro l’influenza 2018 e dall’Asl e dai medici di famiglia arriva un accorato invito ad aderire.
Quello che fino a qualche anno fa non sembrava necessario, oggi invece lo è, a seguito di massicce campagne “no vax” che hanno fatto abbassare il numero di persone vaccinate. Anche nella provincia di Asti, che pure ha sempre contato (e continua a contare) una media di copertura vaccinale più alta della media regionale.

Appello alla popolazione

Ma una flessione intorno al 5% di persone che ricorrono ai vaccini antinfluenzali ha spinto il direttore dell’Asl Mario Alparone insieme al presidente dell’Ordine dei Medici Claudio Lucia e al sindaco Rasero, a fare un appello diretto alla popolazione, soprattutto a quella a rischio.
«I vaccini sono buoni, sicuri e salvano la vita – ha detto deciso il dottor Lucia – e non possiamo permettere che si prosegua nella flessione del tasso di copertura».
Perchè, come hanno ricordato il dottor Alparone e la dottoressa Chiozza, direttore sanitario «In tema di vaccinazione, il singolo è importante ma è più importante ancora la comunità dentro la quale vive che comprende anche soggetti fragili e persone a rischio per le quali contrarre l’influenza può significare gravi complicanze, ricoveri ospedalieri e anche morte».

Acquistate 630 mila dosi

L’Asl di Asti, per conto del Piemonte, ha acquistato circa 630 mila dosi per tutta la Regione per una spesa di circa 1 milione e 800 mila euro. Quest’anno la nostra regione ha scelto il vaccino quadrivalente per avere un maggior spettro di copertura rispetto al trivalente dello scorso anno. Il vaccino è gratuito per tutti gli over 65enni, per i bambini e adulti con malattie croniche, per i residenti nelle case di riposo per le donne in gravidanza, i donatori di sangue e alcune categorie professionali. Le farmacie, anche quest’anno forniranno direttamente i medici e i pediatri per le somministrazioni. La stessa rete di farmacie che ha annunciato la messa a punto di un sistema di distribuzione degli esiti degli esami del sangue effettuati in ospedale. Servizio operativo da fine mese in tutte le farmacie dell’Astigiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente