Cerca
Close this search box.
Prove di area pedonale a Canelli
Attualità

Prove di area pedonale a Canelli

La decisione era nell'aria già da alcune settimane, da quando via XX Settembre era stata chiusa per consentire la sostituzione di alcune condotte idriche: modificare la viabilità nel centro

La decisione era nell'aria già da alcune settimane, da quando via XX Settembre era stata chiusa per consentire la sostituzione di alcune condotte idriche: modificare la viabilità nel centro storico ed estendere l'area pedonale da piazza Cavour a piazza Aosta e via Roma. Detto, fatto. Da ieri la mini-rivoluzione del traffico nell'area pulsante della città, da giugno sotto tutela dell'Unesco, è realtà. Come spiega il sindaco Marco Gabusi «il senso di marcia di via Massimo D'Azeglio rimarrà quello dell'ultimo mese».

Tradotto: il transito veicolare avverrà al contrario rispetto a quanto erano abituati i canellesi. Non più da piazza Aosta con sbocco in via Roma bensì in senso inverso. Soluzione adottata tra luglio e agosto scorsi quando via XX Settembre era stata dichiarata off limits causa lavori. Di necessità fatta virtù, secondo il sindaco. «Ci siamo dovuti adattare per cause di forza maggiore. Ma ai cittadini questa modifica, forzata, non è dispiaciuta, tanto che molte sono state le richieste arrivate sulla mia scrivania per mantenere la viabilità attuale. Così abbiamo deciso di proseguire l'esperimento». Cambia, anche, la circolazione in via XX Settembre, che potrà essere percorsa da piazza Aosta verso via Roma proseguendo verso via Asti.

La ridisegnata viabilità porta con sé una seconda novità: l'ampliamento dell'area pedonale, oggi confinata nel tratto ridisegnato di piazza Cavour. Anche in questo caso in forma sperimentale. «Abbiamo ampliato, da martedì, la pedonalizzazione nel tratto che parte da via Roma dopo l'intersezione con via D'Azeglio fino a piazza Aosta compresa. Questa sarà operativa dalle 17 alle 24 nei giorni feriali e dalle 15 del sabato alle 24 della domenica». Insomma, una vera rivoluzione.

Sembrano lontane le critiche, anche vivaci, che avevano accompagnato il progetto di riqualificazione di piazza Cavour. Progetto che aveva diviso cittadini e, soprattutto, i commercianti della zona, con alcuni favorevoli alla "pedonalizzazione", altri fortemente contrari all'iniziativa che, spiegavano, mandava in sofferenza il giro d'affari. Medaglia che anche oggi mostra due facce. Soddisfatti alcuni esercenti tra via Roma passando per via XX Settembre e piazza Aosta, perplessi altri che non vedono di buon occhio la limitazione del traffico serale e la chiusura al traffico nel weekend.

«Pensiamo che tutti ci si debba interrogare su quali siano le reali necessità e le potenzialità del commercio canellese. Con questo tentativo, sollecitato anche da diversi commercianti, vogliamo dare alla città ed ai negozianti un'opportunità nuova di vivere il centro storico, mantenendo comunque intatte le potenzialità di quegli esercizi che necessitano del passaggio veicolare nella fascia giornaliera» aggiunge Gabusi.

Mentre l'assessore a commercio, promozione e manifestazioni Paolo Gandolfo ricorda come «una delle critiche rivolte all'amministrazione comunale quando venne istituita l'area pedonale di piazza Cavour era stato il mancato periodo di prova. Con questo tentativo vogliamo offrire ai nostri commercianti l'opportunità di valutare il progetto in un arco di tempo per poi decidere sulla strada da intraprendere».

Giovanni Vassallo

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale