Incrocio via Torino
Attualità
Rotatorie

Villanova d’Asti, per fare le rotonde servono 1.300.000 euro

E’ quanto è emerso dallo studio di fattibilità commissionato dal Comune allo Studio Associato Tecse Engineering di Torino

La realizzazione delle rotatorie nei due punti critici per il traffico di Villanova, viale Torino e via Papa Giovanni XXIII, costerà oltre 1.300 mila euro. E’ quanto è emerso dallo studio di fattibilità commissionato dal Comune allo Studio Associato Tecse Engineering di Torino.

L’idea delle due rotonde nasce dalle ricorrenti sollecitazioni provenienti dalla cittadinanza sulla sicurezza, soprattutto quando si sono verificati incidenti che non sono mancati in questi anni ai due incroci, anche se regolati da semafori. Il miglioramento della sicurezza stradale è infatti uno degli obiettivi inseriti nel programma dell’amministrazione Giordano e le rotatorie rientrano nella pianificazione urbanistica prevista nella variante del piano regolatore vigente.

Entrando nel merito dello studio di fattibilità consegnato il 17 dicembre scorso, dalla progettazione dei professionisti incaricati risulta che per la rotatoria di San Isidoro, in viale Torino, è necessario un importo complessivo di 580.000 euro, di cui 370 mila euro per lavori e somministrazioni. Per costruire la rotonda di strada per Asti su via Papa Giovanni XXIII, servono invece 740.000 euro, di cui 500.000 euro per lavori e somministrazioni. Si tratta comunque di un calcolo sommario della spesa, ma gli elaborati grafici, lo studio del cronoprogramma danno un’idea abbastanza chiara dell’ordine di grandezza dei fondi necessari a portare a termine i progetti.

Non sarà certo l’amministrazione a dover impegnare queste ingenti somme per la fase esecutiva poiché è l’ANAS l’ente competente della gestione delle strade oggetto del progetto. L’amministrazione comunale si è però impegnata a verificare la fattibilità delle opere da sottoporre successivamente all’ANAS. La possibilità che la progettazione fosse a carico del Comune e della richiesta dei fondi necessari potesse occuparsene l’ente gestore delle strade ex provinciali era stata verificata dal sindaco Christian Giordano da un confronto con il responsabile ANAS Piemonte e Valle d’Aosta Gioacchino Lucangeli.

«Con l’avanzo di bilancio – spiegava il sindaco qualche mese fa – abbiamo deciso, con delibera di giunta, di destinare 50 mila euro alla progettazione delle rotonde all’incrocio con strada per Valfenera e in zona San Isidoro, in direzione Torino, eliminando i due semafori attualmente presenti».

Ora che i progetti sono stati visionati dall’amministrazione di Villanova, la giunta ha deliberato di trasmetterli alla struttura territoriale dell’ANAS perché possa valutare l’inserimento delle opere nella propria programmazione e avviare l’eventuale richiesta dei fondi al Ministero competente. Sarà un lascito importante per la prossima amministrazione che subentrerà a Giordano dopo le elezioni di giugno.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail