Municipio Villa
Attualità

Villanova: due mozioni della minoranza contro l’uso della plastica

Il capogruppo Christian Poli: “Sappiamo che l’amministrazione ha già avviato azioni in proposito, ma riteniamo si possa fare molto di più”

Guerra alla plastica da parte di Uniti per Villanova, componente di minoranza consiliare, che ha presentato due mozioni sull’argomento.
«Non è nostro interesse aprire polemiche o scontri con la maggioranza – anticipa il capogruppo Christian Poli – Sappiamo che l’amministrazione ha già avviato azioni volte al contenimento del’uso della plastica, ma riteniamo si possa fare molto di più e quindi ci permettiamo di portare all’attenzione del consiglio alcuni suggerimenti sui quali abbiamo lavorato nelle ultime settimane».
La prima proposta riguarda l’introduzione nelle scuole e negli uffici pubblici di nuovi erogatori per l’acqua. In previsione sarebbero sette: uno da porsi nella scuola materna, due presso la scuola elementare, altri due presso le scuole medie e infine uno all’interno degli uffici comunali e l’ultimo presso la biblioteca civica. Per il comune l’intera operazione, stando ai preventivi della minoranza,  costerebbe 2.100 euro l’anno di canone complessivo e nulla più. La seconda mozione chiede il  posizionamento di altre due casette per la distribuzione dell’acqua, oltre quella già esistente: una sarebbe da collocare presso Borgo Stazione,  l’altra in viale Torino. Anche qui per il comune i costi si limiterebbero ai soli allacciamenti, mentre il resto sarebbe a carico di azienda privata (Acqua Cristallina), già dichiaratasi interessata alla richiesta.
«Niente in contrario a discuterne – precisa il sindaco Christian Giordano – anche se l’amministrazione su questo terreno è stata fra le prime a muoversi. Vedremo in consiglio quali saranno le soluzioni perseguibili, fermo restando quanto già avviato da parte nostra».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo