La Nuova Provincia > Casa > Spesa a domicilio? Arriva il servizio portaAPPorta
Casa Asti -

Spesa a domicilio? Arriva il servizio portaAPPorta

On line da oggi, si tratta di una piattaforma, totalmente gratuita, sviluppata da un team di programmatori che intende aiutare le piccole attività a restare in piedi

CONTENUTO SPONSORIZZATO

Più facile comprare on line con il servizio portaAPPorta

L’emergenza sanitaria ha già cambiato le nostre abitudini e le restrizioni ai movimenti, necessarie per contenere l’epidemia, hanno fatto aumentare la richiesta di consegne a domicilio dei generi di prima necessità, ma non solo. Se le grandi catene di vendita erano già performanti sull’e-commerce e sulla spesa a casa, sono stati i piccoli produttori locali, negozianti e fornitori di servizi sul territorio a essersi trovati, da un giorno all’altro, tagliati fuori e obbligati a trovare un nuovo modo per portare avanti l’attività del rispetto delle nuove norme.

Riuscire a ricevere ordinazioni per la consegna a domicilio in maniera semplice e smart è quindi fondamentale per dare ai piccoli imprenditori una possibilità di restare in piedi, ma rappresenta anche un servizio indispensabile per i cittadini che non vogliono o possono uscire di casa. E’ per sostenere l’incontro tra la domanda e l’offerta che è nato il portale (con applicazioni dedicate per smartphone) portaAPPorta sviluppato dal team di programmatori di page93®, azienda specializzata in informatica con sede ad Alba, ma storicamente radicata nell’Astigiano.

“E’ un’applicazione gratuita per la gestione degli ordini della consegna a domicilio – spiega Massimo Vacchetto, uno degli ideatori insieme al fratello Paolo e all’azienda dei loro genitori gestita insieme a un socio – Una piattaforma di matching tra esercenti commerciali e i consumatori finali. Un’applicazione totalmente gratuita che punta ad aiutare le piccole attività del territorio, ma che non ha limiti geografici se non quelli dell’Italia”.

Massimo Vacchetto e il fratello Paolo sono anche molto noti nell’ambiente sportivo per essere entrambi campioni di pallapugno. Lo sport ha insegnato loro a superare le difficoltà e qualche settimana fa, quando lo sport si è dovuto fermare, hanno avuto l’idea di realizzata questo progetto.

Tutto è molto semplice: le iscrizioni degli operatori commerciali sono già aperte e più loro si iscriveranno e maggiore sarà l’offerta per gli utilizzatori. Tutto funziona senza commissioni, ma semplicemente pagando il bene ordinato e le spese di spedizioni concordate con l’attività presente sulla piattaforma.

PortaAPPorta è nata principalmente per l’acquisto di generi di prima necessità in un momento emergenziale molto grave, ma in teoria il catalogo dei negozi e delle attività presenti crescerà in maniera esponenziale a seconda del numero dei venditori che aderiranno.

“Inoltre tutta la piattaforma opera nel pieno rispetto della normativa sulla privacy, – continua Massimo Vacchetto –  perché questo aspetto è fondamentale”.

A breve verrà pubblicata un’app ibrida (Android e IOS) compatibilmente con in tempi di approvazione sulle rispettive piattaforme, che renderà smart e intuitivo l’uso del sistema e la prenotazione degli ordini.

Maggiori informazioni sul sito http://www.portaapporta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente