La Nuova Provincia > Cronaca > Ad Asti e Nizza Monferrato sequestrati dai carabinieri 25 chili di droga e 40 mila euro: due arresti e tre denunce
CronacaAsti -

Ad Asti e Nizza Monferrato sequestrati dai carabinieri 25 chili di droga e 40 mila euro: due arresti e tre denunce

È il bilancio di due diverse operazioni condotte dai militari dell'Arma astigiana, che hanno portato al sequestro di cocaina, hashish e marijuana

Arresti e denunce per droga

Due persone arrestate, altre tre denunciate, 25 chili di droga e 40 mila euro sequestrati. È il bilancio di due differenti operazioni condotte dai carabinieri di Asti e Canelli, conclusesi nella stessa notte. I particolari delle indagini portate avanti dall’Arma astigiana sono stati illustrati questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, dal comandante provinciale Pierantonio Breda, con accanto il comandante della Compagnia di Canelli Alessandro Caprio, il comandante della stazione di Asti Lentini e della stazione di Nizza Morfino. «Un importante risultato che ha portato al sequestro di hashish, marijuana e cocaina e denaro per 40 mila euro. Proprio dal denaro e da situazioni che destavano sospetto hanno preso avvio le indagini che hanno portato alla conclusione delle due operazioni. La droga avrebbe potuto fruttare circa 75 mila dosi», ha detto il tenente colonnello Breda.

Oltre 10 chili di droga ad Asti

L’intervento in città ha preso avvio dalla segnalazione giunta ai carabinieri di una persona che era ritenuta condurre uno stile di vita ben al di sopra delle sue possibilità. «L’arrestato è un 42enne, dipendente di una cooperativa di servizi sociali: era noto per l’uso di auto di valore e proprio poco prima dell’arresto aveva ritirato un’Audi A3 S Line – hanno sottolineato i carabinieri – E abbiamo notato una sua frequentazione con persone dedite al consumo di hashish. Nella stessa notte sono stati perquisiti la sua abitazione nella zona di Praia e un casolare di cui era nella disponibilità alla periferia della città: l’intervento ha consentito il sequestro di circa 10 chili di hashish, mezzo chilo di marijuana, tre etti di cocaina, 34 mila euro e proiettili di vario genere, tra cui da fucile, non da caccia. Quanto sequestrato ci fa pensare che la droga fosse destinata non al mercato al dettaglio». Oltre all’arrestato, una persona è stata denunciata.

12 chili di hashish e marijuana a Nizza

A Nizza in arresto per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio è finito un artigiano edile di 56 anni e altre due persone sono state denunciate. «Abbiamo perquisito un appartamento e un garage del centro di Nizza, scoprendo un piccolo laboratorio artigianale – ha detto il capitano Caprio, comandante della Compagnia dei carabinieri di Canelli – Sono stati sequestrati circa 12 chili di marijuana e hashish e 3 mila euro».

«Importante intervento a contrasto dei rischi della tossicodipendenza»

Il tenente colonnello Breda ha voluto porre l’accento sull’importanza, tra le tante attività svolte dai carabinieri, del contrasto al fenomeno dello spaccio di droga. «Pensiamo ad esempio al pericolo per sé e per le altre persone della guida sotto l’effetto di stupefacenti: sono tanti purtroppo i casi che riscontriamo – ha detto il comandante – Senza contare i molteplici risvolti sociali e di microcriminalità che comporta il fenomeno».

 

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente