La Nuova Provincia > Cronaca > Albese denunciato per stalking
nei confronti di una collega astigiana
CronacaAsti -

Albese denunciato per stalking
nei confronti di una collega astigiana

Accade che una relazione extraconiugale nata in ambito lavorativo tra un uomo ed una donna sposati possa degenerare in stalking da parte di lui nei confronti di lei. E' quanto hanno accertato nei

Accade che una relazione extraconiugale nata in ambito lavorativo tra un uomo ed una donna sposati possa degenerare in stalking da parte di lui nei confronti di lei. E' quanto hanno accertato nei giorni scorsi i Carabinieri della compagnia di Alba quando la dipendende 32enne astigiana di un call-center di Alba si è recata in caserma per denunciare un suo collega di lavoro, un 38enne di origini napoletane residente a Bra, reo di averla molestata continuamente con pedinamenti e offese (pubbliche e sul posto di lavoro) e averle inviato numerose e-mail ed sms su pc e cellulare.

La donna ha raccontato ai militari di aver conosciuto il collega alcuni mesi fa nel call-center presso cui lavorano e di avere intrattenuto con lui una relazione extraconiugale durata solo qualche settimana. Lui però le aveva confessato di aver perso la testa per lei, che invece non ne voleva più sapere di quel rapporto. Dal quel momento l'uomo ha iniziato a perseguitarla al punto che la donna si è vista costretta a chiedere al proprio datore di lavoro un trasferimento di sede per evitarlo. Un provvedimento non sufficiente: l'uomo ha infatti proseguito nei suoi atti persecutori attraverso telefonate, minacce e il ricatto di rivelare la loro storia all'ignaro marito di lei.

Ricevuta la denuncia, i carabinieri si sono immediatamente attivati eseguendo una serie di accertamenti e raccogliendo le deposizioni di alcuni colleghi di lavoro della vittima, a conoscenza delle intimidazioni e delle minacce arrecate alla donna dallo stalker. Al termine delle indagini l’uomo è stato quindi denunciato dai militari alla Procura della Repubblica di Alba per il reato di atti persecutori (stalking). Il giudice valuterà ora se emettere a suo carico un ordine restrittivo per impedirgli di arrecare ulteriori danni alla ragazza.

Articolo precedente
Articolo precedente