Aleramica, il campus montano finiscecon undici bambini intossicati
Cronaca

Aleramica, il campus montano finisce
con undici bambini intossicati

Sfortunato epilogo al campus montano della Aleramica. Il soggiorno organizzato dalla polisportiva di Moncalvo presso il Rifugio Pastore di Alagna Valsesia (Vercelli) ha visto 11 dei 18 partecipanti,

Sfortunato epilogo al campus montano della Aleramica. Il soggiorno organizzato dalla polisportiva di Moncalvo presso il Rifugio Pastore di Alagna Valsesia (Vercelli) ha visto 11 dei 18 partecipanti, tutti tra gli 8 e 10 anni, colpiti nella notte tra mercoledì e giovedì da disturbi gastro-intestinali e febbre dopo un'escursione a Riva Valdobbia.

Per i piccoli residenti a Moncalvo, Grazzano Badoglio ma anche Ozzano ed Altavilla Monferrato prima la visita della guardia medica e poi all'ospedale di Borgosesia. Il giorno seguente il trasferiti al trasferimento al Sant'Andrea di Vercelli dove sono alcuni hanno trascorso l'ultima notte per terapia ed osservazione. Dai sanitari l'ipotesi che la contaminazione derivi da acqua non potabile bevuta in un ruscello, potenzialmente contaminata.

«Non riusciamo a spiegarci quale possa essere la causa scatenante – interviene Gabriele Canella, presidente Aleramica presente ad Alagna – abbiamo mangiato e bevuto le stesse cose, ma non tutti i bambini hanno accusato i sintomi e anche tra noi animatori è stata colpita una su tre». Nelle prossime ore l'esito delle analisi subito avviate sui prelievi effettuati dall'Asl vercellese.

m.s.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo