Arrestati due astigiani con 2kg di eroina
Cronaca

Arrestati due astigiani con 2kg di eroina

Viaggiavano sulla A10, l'autostrada dei Fiori, in direzione di Ventimiglia, con 2 chili di eroina nascosti sotto il sedile posteriore dell'auto. Li ha arrestati la polizia del Commissariato di

Viaggiavano sulla A10, l'autostrada dei Fiori, in direzione di Ventimiglia, con 2 chili di eroina nascosti sotto il sedile posteriore dell'auto. Li ha arrestati la polizia del Commissariato di Alassio. A finire nei guai sono due giovanissimi di Asti, di 24 e 25 anni. Lunedì mattina stavano viaggiando in autostrada lungo la Riviera di Ponente, quando a farli tradire sarebbe stata una manovra azzardata: un sorpasso ad un camion presso uno svincolo di uscita dall'autostrada. Lì c'era una Volante del Commissariato di Alassio, guidato dal dirigente Raffaele Mascia. Gli agenti hanno fermato l'auto al casello di Spotorno per effettuare un controllo.

Ad insospettire i poliziotti un certo nervosismo dei due ragazzi. Inoltre, alla domanda su dove si stessero recando, avrebbero risposto: «Al mare». Ma le condizioni meteorologiche non ideali della giornata di ieri ed il fatto che con sè i due giovani non avevano l'attrezzatura da spiaggia, ha convinto gli agenti a fare ulteriori controlli. «Sotto il sedile posteriore dell'auto trasportavano 4 panetti da 500 grammi l'uno di eroina purissima, che una volta suddivisa in dosi e venduta avrebbe fruttato circa 350 mila euro», ci spiegano al Commisariato ligure. In tutto 2 chilogrammi di eroina, ancora da lavorare. Secondo quanto ipotizzato dalla polizia, i due ragazzi sarebbero dei corrieri, che dal Piemonte trasportavano la droga nella zona in cui sono stati però scoperti e bloccati.

Un sequestro di stupefacenti certamente ingente, che fa seguito ad altri analoghi arresti. Nemmeno un mese fa i poliziotti dello stesso Commissariato di Alassio avevano arrestato un altro corriere della droga che stava anch'egli trasportando 2 chili di eroina, suddivisa in 4 panetti, nascosti sotto i sedili anteriori dell'auto. La Peugeot di un albanese di 58 anni residente a Torino procedeva in direzione di Ventimiglia e, all'altezza di Ceriale, era entrata in un'arera di sosta con una manovra improvvisa.

Gli agenti avevano seguito l'auto, l'avevano bloccata e perquisita, scoprendo così la droga nascosta sotto i sedili. Nelle scorse settimane la polizia di Asti aveva invece effettuato importanti arresti, fermando un traffico internazionale di cocaina tra Santo Domingo e la città. 4 chili di cocaina sequestrata, 14 persone arrestate, 25 indagati, 34 utenze telefoniche intercettate per 4.320 ore complessive di intercettazioni. Questi i numeri dell'operazione "Venere 2012" portata a termine dalla Squadra mobile della Questura astigiana.

Marta Martiner Testa

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo