Arrivano nelle periferiegli "agenti di quartiere"
Cronaca

Arrivano nelle periferie
gli "agenti di quartiere"

Nel periodo prenatalizio un nuovo servizio di pattugliamento a piedi da parte della polizia municipale di Asti. Un'iniziativa che ha preso avvio nei giorni scorsi ed è rivolta al controllo delle

Nel periodo prenatalizio un nuovo servizio di pattugliamento a piedi da parte della polizia municipale di Asti. Un'iniziativa che ha preso avvio nei giorni scorsi ed è rivolta al controllo delle periferie, soprattutto nelle ore che precedono la chiusura dei negozi, quando comincia a calare la luce, tra le 18,15 e le 19,45.

Il servizio, voluto dal sindaco Brignolo, dall'assessore Sorba e dal Comandante della polizia municipale Riccardo Saracco, «è stato sollecitato dai "rappresentanti di via" dei neonati comitati dei commercianti ed è stato attivato nel periodo che precede il Natale, proprio perché è quello in cui ogni anno aumentano gli episodi a danno dei negozianti», sottolineano dal Comune. Un servizio di prossimità che ricorda quello del poliziotto di quartiere: due agenti di polizia municipale che percorrono alcune zone della città, controllando e raccogliendo eventuali segnalazioni.

Collaborano all'attività i carabinieri e le zone della città vengono scelte a rotazione e secondo criteri di causalità, in modo da non lasciar prevedere a eventuali malintenzionati quali saranno controllate. Il pattugliamento si è già svolto nelle aree di corso Alessandria (in particolare il tratto tra piazza Primo Maggio e la rotatoria di corso Casale), corso Volta, via Cavour e corso Matteotti, corso Savona e corso Torino. Ma le zone di attenzione verranno ulteriormente estese. «E' uno sforzo in più che facciamo, ovviamente attraverso lo stesso numero di agenti in servizio, per far fronte alle esigenze dell'attuale momento e garantire ancor più la sicurezza», evidenzia il comandante Saracco.

E dice inoltre il sindaco: «Nonostante le carenze di personale la polizia municipale aumenta e diversifica le proprie attività e con questo nuovo servizio si conferma particolarmente vicina ai cittadini, in particolare ai commercianti che nelle ore preserali sono i più esposti a eventuali malintenzionati. Voglio esprimere apprezzamento al nostro personale per l'entusiasmo che sta dimostrando nel dare risposte sempre più efficaci e gradite ai nostri concittadini». Dal Comune si fa inoltre sapere che «dopo il Natale si valuterà il risultato del nuovo servizio e se, come risulta dai primi giorni di attuazione, si confermerà l'apprezzamento dei cittadini e dei commercianti, si studierà la possibilità di poterlo proseguire, compatibilmente con la difficile situazione di personale e bilancio del Comune».

Da parte della Questura continua poi il servizio svolto dai poliziotti di quartiere: vigilano, con le stesse modalità, per le vie cittadine, ma anche presso il centro commerciale.

m.m.t.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale