La Nuova Provincia > Cronaca > Asti, appesa ad un filo la vita dell’uomo cui hanno sparato in strada
Cronaca Asti -

Asti, appesa ad un filo la vita dell’uomo cui hanno sparato in strada

Le sue condizioni si sono ulteriormente aggravate dopo il grave fatto accaduto in corso Matteotti sabato sera

E’ ancora gravissimo

Mentre i carabinieri del Reparto Operativo coordinati dal pm Deodato stanno lavorando senza sosta per ricostruire la sparatoria in cui sabato sera è rimasto gravemente ferito  un albanese di 40 anni in corso Matteotti, i medici dell’ospedale di Asti stanno lottando per tenerlo in vita. Le sue condizioni sono ancora oggi quasi disperate, dopo un ulteriore aggravamento nella notte scorsa.

L’uomo, infatti, è stato raggiunto al torace dal colpo di pistola sparato dall’auto in corsa. Si è accasciato a terra privo di conoscenza e solo la prontezza di spirito di un ragazzo di origini romene che si trovava in zona e che lo ha soccorso portandolo lui stesso in ospedale in furgone, ha impedito il  peggio.

Il ferito, di cui i carabinieri non hanno reso note le generalità, vive anch’esso ad Asti, ma in una zona diversa da quella di corso Matteotti in cui è avvenuta la sparatoria. Ovviamente gli inquirenti non sono ancora riusciti a parlargli, viste le sue condizioni gravissime, ma hanno raccolto già i primi elementi dalle persone che vivevano con lui.

Importante sarà anche il vaglio delle telecamere di sorveglianza che potranno dare qualche dettaglio in più sulla vettura dalla quale è stato esploso il colpo.

d.p.

 

Articolo precedente
Articolo precedente