La Nuova Provincia > Cronaca > Asti, dopo le indagini della Squadra mobile ai domiciliari il “ladro di dehors”
Cronaca Asti -

Asti, dopo le indagini della Squadra mobile ai domiciliari il “ladro di dehors”

Al 54enne astigiano vengono attribuiti furti in 9 bar e ristoranti

Arresti domiciliari disposti dal Gip

Le indagini della Squadra mobile della polizia di Asti hanno messo in luce una serie di elementi che ha portato il Gip del Tribunale di Asti a disporre gli arresti domiciliari per il “ladro di dehors” che era stato arrestato in flagranza lo scorso 24 luglio. Questa mattina gli agenti della Squadra Mobile della Questura astigiana hanno dato esecuzione all’ordinanza di misura cautelare emessa dal Gip. L’indagine condotta dai poliziotti della Squadra Mobile e coordinata dal Sostituto Procuratore Gabriele Fiz ha portato alla ricostruzione temporale dei furti e avrebbe attribuito al 54enne astigiano la responsabilità dei furti degli arredi dei dehors di locali cittadini, avvenuti nei giorni successivi al lockdown, ai danni di ben 9 esercizi pubblici, tra bar e ristoranti cittadini e della provincia, già, peraltro, in difficoltà per il lungo periodo di chiusura legata alla pandemia. «L’attività di indagine ha consentito, inoltre, – sottolinea la Questura – di contestare all’uomo il reato di danneggiamento a seguito di incendio di un’autovettura, andata completamente distrutta, avvenuto nella notte del 17 luglio e che ha causato danni parziali ad un’altra auto posteggiata a fianco, nonché i reati di resistenza a pubblico ufficiale, possesso ingiustificato di arnesi da scasso e detenzione di sostanza stupefacente per la coltivazione di 7 piantine di marijuana».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente