Asti, è mancato l'enologo Franco Rovero
Cronaca

Asti, è mancato l’enologo Franco Rovero

Insieme ai fratelli Michelino e Claudio e alla sorella Rosanna, Franco lavorava nell’omonima azienda che contempla l’attività agricola, l’agriturismo, l’azienda vinicola e la distilleria

E’ mancato ieri sera, venerdì, Franco Rovero, 58 anni, enologo di San Marzanotto. Una lunga malattia ha piegato la vita del più giovane dei fratelli Rovero, famiglia sanmarzanottese molto conosciuta per la sua attività legata alla coltivazione e al territorio. Insieme ai fratelli Michelino e Claudio e alla sorella Rosanna, Franco lavorava nell’omonima azienda che contempla l’attività agricola, l’agriturismo, l’azienda vinicola e la distilleria. Franco, in particolare, si occupava di seguire i lavori in cantina per la vinificazione e per la distillazione delle rinomate grappe di famiglia.

Impegnato anche al di fuori dell’attività professionale, faceva parte del gruppo direttivo di Confartigianato. Lascia la moglie Fernanda Molinaris, biologa, insegnante al Liceo Scientifico Vercelli di Asti e il figlio Simone, 22 anni, studente universitario al corso di Enologia, pronto a seguire le tracce del padre.

La notizia ha colpito profondamente la frazione di San Marzanotto dove i Rovero sono conosciuti da tutti. 

Il rosario sarà recitato domenica sera alle 21 nella parrocchiale a San Marzanotto paese; nella stessa chiesa i funerali lunedì pomeriggio alle 15.

Daniela Peira

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale