infortunio mortale carrozzeria scassa quarto corso alessandria albanese imbianchino tigliole
Cronaca
Infortunio

Asti, l’imbianchino albanese caduto dal ponteggio non ce l’ha fatta: è mancato all’ospedale di Alessandria

L’uomo, 66 anni, era residente a Tigliole. E’ la seconda vittima di infortuni dell’agosto astigiano

Troppo gravi le lesioni riportate nella caduta dal ponteggio allestito per ridipingere la facciata di una casa che si trova in corso Alessandria, all’altezza di Quarto.

L’imbianchino di origini albanesi, Hajri Lika, 66 anni, è deceduto a distanza di qualche giorno dal ricovero d’urgenza all’ospedale di Alessandria dove era stato portato in eliambulanza.

E’ la seconda vittima del lavoro nell’agosto astigiano che si era aperto con la drammatica morte di Giorgio Tibaldi, un tecnico addetto alla manutenzione degli impianti di refrigerazione, investito dall’esplosione del motore frigo in un negozio di surgelati di corso Alfieri.

La notizia del decesso di Lika ha provocato un grande sgomento a Tigliole, paese in cui viveva in via della Stazione con il figlio, titolare dell’impresa di tinteggiatura, e con il resto della famiglia.

Nonostante conducano  una vita molto riservata, sono molto benvoluti e apprezzati per la loro grande dedizione al lavoro.

Non ancora fissata la data dei funerali.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Una risposta

I commenti sono chiusi.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo