nas filippone
Cronaca
Provvedimento disciplinare

Asti, radiati dall’Ordine i due veterinari, padre e figlio, condannati per i farmaci sottratti all’Asl

Il procedimento disciplinare si chiude con il massimo della sanzione prevista

Gianstefano e Gianbattista Filippone, padre e figlio veterinari astigiani non fanno più parte dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Asti.

La loro radiazione è stata decisa dal consiglio dell’Ordine che si è riunito nei giorni scorsi al termine di una lunga ed accurata istruttoria in cui sono stati esaminati gli atti e sentiti padre e figlio sotto procedimento disciplinare.

Entrambi erano stati condannati, nell’aprile scorso, per una vicenda che risale a qualche anno fa. Il padre aveva sottratto medicinali e dispositivi medicali dai magazzini del Servizio Veterinario Area A dell’Asl di Asti dove all’epoca era dirigente e il figlio li aveva ricettati utilizzandoli nella sua clinica veterinaria privata. Gianstefano aveva patteggiato 2 anni ottenendo la sospensione condizionale della pena mentre il figlio, Gianbattista, aveva ottenuto l’ammissione alla MAP (messa alla prova) della quale, nei prossimi giorni, si terrà un’udienza di verifica.

Lo stesso Ordine dei Veterinari si era costituito parte civile con l’avvocato Pasta.

«Dopo attenta ed accurata istruttoria, esaminati gli atti e sentiti gli incolpati – si legge in una nota dell’Ordine – il Consiglio dell’Ordine, ritenuta l’estrema gravità dei comportamenti dagli stessi tenuti sotto il profilo della violazione delle regole deontologiche che sovraintendono alla professione medico-veterinaria, si è determinato ad applicare ad entrambi la sanzione della radiazione dall’esercizio della professione».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail