La Nuova Provincia > Cronaca > Asti, supereroi senza super poteri al flash mob sul massaggio cardiaco precoce
Cronaca Asti -

Asti, supereroi senza super poteri al flash mob sul massaggio cardiaco precoce

600 studenti dai 5 ai 70 anni raccolgono l'appello della Croce Verde

Questa mattina in piazza Statuto

Quasi 600 fra bambini, ragazzi e raggi “cresciuti” hanno partecipato ieri mattina al flash mob europeo organizzato dalle Anpas per sensibilizzare sul massaggio precoce che anticipa la rianimazione cardiopolmonare.
Suggestivo il titolo della manifestazione: “Supereroi senza super poteri” ad indicare come chiunque e di qualunque età possa intervenire per salvare una vita in attesa dei soccorritori professionali.

Una veduta panoramica del flash mob di stamattina

Alla portata di tutti

«E’ molto importante che i ragazzi imparino a riconoscere i sintomi di un attacco cardiaco e sappiano come intervenire prima dell’arrivo dei soccorsi – spiega Laura Cartello referente del Progetto per la Croce Verde di Asti – Con manovra che sono alla portata di tutti è possibile fare davvero la differenza».
Ad Asti hanno risposto all’invito della Croce Verde numerose scuole:  Imparamare, la scuola dell’infanzia Lina Borgo, le elementari Cagni e Serravalle per arrivare alle scuole medie Martiri,  Brofferio e Parini e alle superiori Giobert, Liceo Artistico fino ai signori e alle signore dell’Utea, l’Università della Terza Età.

Il gruppo di organizzatori

In contemporanea europea

Per arrivare al momento clou in contemporanea europea che si è tenuto alle 11, sono stati impegnati 45 fra istruttori ed infermieri con l’aiuto di 3 alpini e di 2 tamburini del Comitato Palio di San Damiano.
Finiti tutti i manichini usati nei corsi di soccorritori, sono stati i palloncini gonfiati a svolgere il ruolo di pazienti da rianimare.
Poco importa cosa si sia usato per simulare un torace, l’importante è che i ragazzi abbiamo imparato quei movimenti minimi che possono replicare in caso di reale emergenza.
e spingerli magari a seguire qualche corso di primo soccorso che torna sempre utile anche se poi non si sceglie la via del volontariato.

Articolo precedente
Articolo precedente