La Nuova Provincia > Cronaca > Asti, tentano un furto di materiale ferroso: la polizia arresta un 19enne e denuncia un minorenne
CronacaAsti -

Asti, tentano un furto di materiale ferroso: la polizia arresta un 19enne e denuncia un minorenne

È accaduto nella serata di ieri in un appezzamento di terreno nei pressi della città

Tentavano di rubare materiale ferroso

Nella serata di ieri, mercoledì, la Sala operativa della Questura ha ricevuto la segnalazione di un furto che stava avvenendo in quel momento: due persone nei dintorni della città stavano rubando del materiale ferroso. Erano circa le 19,45 e le Volanti della polizia sono intervenute in un appezzamento di terreno, adibito in parte a frutteto e in parte a luogo di ricovero di materiali di vario tipo, compresi attrezzi agricoli. Sul posto gli agenti hanno notato un furgone Fiat Iveco predisposto con una gru, a bordo del quale si trovavano due ragazzi, un 19enne ed un minorenne, entrambi domiciliati in città. «Lì si trovava anche il proprietario del terreno, il quale riferiva che durante la serata, mentre si trovava a casa, era stato avvisato da un conoscente, che abita nei pressi del terreno, di voci e rumori che provenivano dal suo appezzamento», segnalano dagli uffici della Questura. L’uomo era arrivato velocemente, accorgendosi dei due intenti a caricare il materiale ferroso: il cassone del mezzo era in parte già carico e con la pinza della gru ne stavano caricando altro. Il 19enne è stato arrestato dalla polizia per tentato furto aggravato, mentre il minorenne denunciato per lo stesso reato. «Sul furgone è stato anche trovato e sequestrato un bastone in acciaio lungo circa 70 centimetri, appoggiato a terra accanto al sedile di guida, a cui era stato ricavato un manico in maniera artigianale con del nastro isolante nero; e all’interno della portiera sono stati rinvenuti un cutter e un cacciavite, il tutto debitamente sequestrato»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente