Autovelox, scendono le multeSan Damiano, - 65mila euro al Comune
Cronaca

Autovelox, scendono le multe
San Damiano, – 65mila euro al Comune

L'autovelox colpisce di meno ed il bilancio del Comune ha registrato una diminuzione di 65.000 euro nei suoi incassi, proprio in conseguenza delle diminuite sanzioni per eccessiva velocità. Il

L'autovelox colpisce di meno ed il bilancio del Comune ha registrato una diminuzione di 65.000 euro nei suoi incassi, proprio in conseguenza delle diminuite sanzioni per eccessiva velocità. Il dato è stato comunicato ai consiglieri dall'assessore alle Finanze Roberto Monticone, in occasione dell'ultimo consiglio comunale, che ha avuto all'ordine del giorno alcuni assestamenti di bilancio: «Il ridotto introito delle multe per eccesso di velocità ? ha detto Monticone ? è il segno che i cittadini si sono autodisciplinati, acquisendo abitudini di maggiore prudenza sulla strada, a tutto vantaggio della sicurezza collettiva».

Quanto alle altre voci di spesa e di introito, Monticone ha segnalato «32.000 euro di spesa dovuti alla piattaforma ecologica, mentre vanno segnati negli introiti 17400 euro provenienti da concessioni edilizie, 11875 euro dalla vendita di loculi cimiteriali, 2000 euro ricevuti come contributo per le Fiere. Altri assestamenti di bilancio, di lieve entità, sono dipendono dal fatto che al momento non sappiamo ancora quale sarà l'introito che verrà erogato al Comune dallo Stato per l'IMU». Il segretario comunale, Vincenzo Carafa, ha poi presentato il Regolamento della Polizia Municipale, sul quale sono state fatte alcune variazioni dovute al fatto che gli agenti non sono più a servizio della Comunità delle "Colline Alfieri", ma soltanto del Comune di San Damiano: le nuove norme riguardano le assunzioni, le regole di comportamento, ecc. Il segretario ha precisato che è caduta l'ipotesi di un servizio da svolgersi in convenzione con la Comunità Collinare, perché gli stessi agenti temevano di non poter fornire un servizio adeguato.

Il consigliere di minoranza Maurizio Ghiberti ha sottolineato che «l'approvazione del Regolamento comporta che esso sia applicato in modo integrale. La gente non è soddisfatta del servizio della Polizia municipale che, come risulta dall'indagine da noi fatta qualche tempo fa, è giudicato dal 60% degli intervistati insufficiente per presenza sul territorio. Nel concentrico è inutile che si facciano interventi per due o tre giorni e che poi, per mesi, non si veda più nessuno: è necessaria una presenza costante ogni giorno della settimana. Ci sono cose gestite davvero male, che bisognerebbe discutere in un consiglio comunale aperto». Infine, alcune comunicazioni del sindaco Mauro Caliendo hanno riguardato la presentazione della prossima rassegna teatrale, che si farà nonostante la mancanza di fondi, la giornata dedicata al tema della violenza sulle donne ed un apprezzamento per il riconoscimento avuto dal cortometraggio degli scout di San Damiano e per la qualità del concorso letterario "Felice Daneo".

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo