CBA27831-BA83-4180-B670-255A87D5CA90
Cronaca

Avvocato astigiano si vede negare il rinvio di un’udienza fissata la stessa ora del funerale della madre

Per il gip (di Pavia) non era un legittimo impedimento

Ufficio del gip di Pavia

Una giornata fra le più tristi della vita, quella del funerale della madre deceduta dopo una breve ma aggressiva ed incurabile malattia si è trasformata anche in un incredibile caso di malagiustizia.

E’ quella vissuta da un avvocato astigiano che ha perso la madre il cui funerale era stato fissato per martedì scorso, al mattino. Alla stessa ora il professionista astigiano aveva un’udienza, ovviamente fissata da tempo, innanzi al gip di Pavia per  chiedere il rito abbreviato per conto del suo assistito, indagato in libertà.

L’avvocato, appena fissati i funerali della madre, si è premurato di avvertire l’ ufficio del gip pavese per chiedere un rinvio dell’udienza, anche a breve, riferendo del lutto che aveva colpito la sua famiglia e allegando la constatazione di morte della madre a prova di quanto asserito.

Rinvio negato perché non era un “legittimo impedimento”

Ma, con sua grandissima sorpresa, si è visto negare il rinvio con la motivazione secondo la quale quello riferito dall’avvocato non era un “legittimo impedimento” per essere assente al processo. In un sistema giudiziario che ogni giorno, nelle tante aule giudiziarie italiane vede saltare processi per cavilli burocratici i più disparati, partecipare al funerale della madre non è un motivo sufficiente per ottenere il rinvio.

Intervento del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati

Immediato l’intervento del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Asti, presieduto da Marco Venturino, che ha inviato una comunicazione ufficiale al tribunale di Pavia.

Per il gip si è trattato di un “fraintendimento”

Comunicazione che ha sortito il suo effetto. Lo stesso avvocato protagonista della triste vicenda ha riferito di aver ricevuto la notifica del rinvio dell’udienza a nuova data con una nota del gip che ha parlato di “fraintendimento” dovuto ad un errore materiale nella risposta di diniego del rinvio. Il gip avrebbe spiegato che in realtà, per disporre il rinvio, attendeva di ricevere copia dei manifesti che annunciavano la morte della donna è recavano data e ora dei funerali.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo