Canelli, bimbo di 6 mesi resta chiuso in auto
Cronaca

Canelli, bimbo di 6 mesi resta chiuso in auto

Mentre chiudeva la portiera, le chiavi sono scivolate dalle mani della donna cadendo sul sedile e azionando la serratura elettronica dall’interno

Momenti di paura, sabato scorso, in piazza Gancia a Canelli. Un bambino di sei mesi è rimasto chiuso nell’auto sotto il sole cocente del pomeriggio. Solo la prontezza di spirito di un Vigile del Fuoco Volontario del distaccamento di Canelli, casualmente sul posto, ha evitato il peggio.

L’auto, condotta dalla mamma, a metà pomeriggio aveva parcheggiato sulla spianata: non avendo trovato uno stallo sotto la fresca ombrosità dei tigli aveva lasciato l’automobile sotto il forte sole che batteva a picco sull’asfalto. Il bimbo era seduto sul seggiolino regolarmente fissato allo schienale.

 

 

Inavvertitamente, mentre chiudeva la portiera, le chiavi sono scivolate dalle mani della donna cadendo sul sedile. La sfortuna ci ha messo lo zampino: nel toccare terra si è azionato il tasto di chiusura automatica della serratura presente sulla chiave elettronica.

La giovane madre, terrorizzata, ha subito dato l’allarme. Le grida hanno richiamato l’attenzione del Vigile del Fuoco che ha compreso la situazione.

Non riuscendo ad aprire la portiera neppure con forti strattoni, mentre il piccolo all’interno dava segni di insofferenza, ha avvisato il distaccamento.

In pochi minuti è arrivata un’autocisterna che ha iniziato a versare sulla carrozzeria dell’auto decine di litri di acqua per raffreddare la lamiera e impedire che nell’abitacolo la temperatura salisse troppo. Poi, la decisione: con un grosso martello, facendo attenzione a non ferire il bambino, ha sfondato un vetro laterale liberando il piccolo.

Giovanni Vassallo

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo