operazione-aerotax-guardia-di-finanza-di-malpensa-660111.610x431
Cronaca
Sentenza

Canelli, impiegata di banca assolta dall’accusa di riciclaggio di soldi frutto di narcotraffico

A distanza di tre anni cadono tutte le contestazioni a suo carico.

Assolta da ogni accusa: questa la conclusione di una vicenda che ha coinvolto una impiegata bancaria di Canelli, Luisella Pia, arrestata esattamente tre anni fa dalla Guardia di Finanza aeroportuale di Milano Malpensa nell’ambito di un’operazione antidroga.

 

L’accusa era quella di aver riciclato, nell’ambito del suo lavoro allo sportello di un istituto bancario di Santo Stefano Belbo, proventi legati a un traffico internazionale di droga, collegandola ad un cittadino della Repubblica Dominicana residente in Svizzera a capo del cartello.

La sua colpa, si legge nei capi di accusa, sarebbe stata quella di aver cambiato denaro derivante dalla vendita della cocaina in banconote da 200 e 500 euro.

«Quelli della signora Pia – scrive in un commento l’avvocato Alberto Avidano che l’ha difesa insieme all’avvocato Giovanna Balestrino di Nizza – sono stati tre anni spesi a ripetere a tutti che nulla sapeva di quei traffici, che aveva solo servito un cliente storico della banca che aveva movimentato contanti in piccole somme: 1000 euro a marzo e altri 1000 ad aprile 2017».

Ieri, a tre anni di distanza dalla vicenda (aveva scontato tre settimane di arresti domiciliari) il Gup del tribunale di Busto Arsizio l’ha assolta da ogni accusa.

 

(Foto di repertorio tratta dal sito di Varese News)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail