La Nuova Provincia > Cronaca > Canelli, le proprietarie riconoscono le borse griffate trovate a casa di quattro donne già arrestate per furto
Cronaca Canelli e sud -

Canelli, le proprietarie riconoscono le borse griffate trovate a casa di quattro donne già arrestate per furto

I carabinieri le hanno denunciate anche per ricettazione

Prese a novembre dopo i furti nel Canellese

Non era finita con l’arresto di novembre l’indagine a carico delle quattro donne di etnia rom che vivevano nel Varesotto ma avevano scelto il sud astigiano come loro “zona di caccia”.

I carabinieri della Compagnia di Canelli, infatti, dopo aver trovato nelle loro abitazioni di Varese, Gallarate, Cairate e Busto Arsizio un vero e proprio magazzino di borse e altri articoli “griffati” da far impallidire le migliori boutiques, sono risaliti alle legittime proprietarie di numerosi degli oggetti di lusso sequestrati.

Ora denunciate anche per ricettazione

Gli accertamenti di polizia giudiziaria condotti dagli uomini del capitano Caprio, infatti, hanno consentito di identificare almeno altri 7 furti avvenuti nelle province di Torino, Cuneo, Asti e Alessandria, in quanto i proprietari hanno riconosciuto quanto era stato loro rubato. Si parla di un piccolo bottino da 20 mila euro che è solo un quinto del valore complessivo sequestrato alle quattro donne che hanno un’età compresa fra i 27 e i 36 anni.

Questo sviluppo dell’indagine ha portato ad una denuncia delle quattro per ricettazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente