La Nuova Provincia > Cronaca > Canelli: presto le telecamere private in rete con quelle pubbliche
CronacaCanelli e sud -

Canelli: presto le telecamere private in rete con quelle pubbliche

Lo annuncia il comandante della polizia municipale di Canelli, Diego Zoppini

L’efficacia degli “occhi elettronici”

Il dibattito sulle telecamere di sorveglianza installate oramai in tutte le città, piccoli o grandi, ha fatto discutere. È di qualche giorno fa l’inchiesta sulla rete di “occhi elettronici” che, secondo le statistiche, non sarebbe sufficiente a scoraggiare i malviventi decisi a compiere azioni criminose anche se in molti casi sono decisive per identificare i malfattori.
Non molte settimane fa, infatti, proprio l’apporto delle telecamere di sorveglianza è stato fondamentale per risalire all’identità di un rapinatore della sala scommesse e ai suoi spostamenti dopo il colpo.
Il fenomeno della guardia 2.0, adesso, ha imboccato un’evoluzione in parte imprevista: le reti private.
Sono sempre di più, infatti, gli apparecchi installati in cortili di villette e condomini a protezione della sicurezza individuale.

Diego Zoppini

L’annuncio del Comandante della Polizia Municipale

Diego Zoppini è il comandante della Polizia municipale, corpo che sovrintende al reticolo di telecamere pubbliche disseminate in vie, piazze, ponti, rotonde e parchi della città.
Un fitto incrocio di apparecchiature da grande fratello che, nel tempo, hanno permesso di individuare i responsabili di “colpi” a negozi e locali oltre che in abitazioni.

Un fenomeno in espansione quello delle telecamere private?

Nella nostra città non sono ancora molti quelli che ne dispongono. Ma è una situazione in divenire. Tanti si stanno attrezzando visto che i ladri sono sempre più intraprendenti.
I furti, grazie a un’accurata sorveglianza del territorio da parte delle forze dell’ordine, non sono in aumento.
L’opera svolta dalle forze dell’ordine è basilare. Ma chi ha cattive intenzioni dribbla anche queste e, purtroppo, riesce a compiere atti criminosi anche in presenza di telecamere. Impianti che andremo a incrementare come numero nei prossimi mesi.
Le telecamere private possono risolvere il problema?
Certamente rappresentano un aiuto in più e un deterrente per i ladri. Inoltre, con la posa della fibra veloce progetto che stiamo concludendo, offriremo la possibilità ai privati che vogliono allacciarsi con reti di sorveglianza nelle loro case di poterlo fare. Le immagini, così, entreranno nel circuito pubblico da noi gestito: una sicurezza maggiore per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente