La Nuova Provincia > Cronaca > La "rossa calabrese" che sballa i giovani
CronacaAsti Costigliole - San Damiano Moncalvo e Nord -

La "rossa calabrese" che sballa i giovani

Nelle pagine di cronaca hanno occupato largo spazio, nello scorso mese di dicembre, le notizie relative ad arresti per droga che hanno riguardato i giovani. Numerosi i sequestri di sostanze

Nelle pagine di cronaca hanno occupato largo spazio, nello scorso mese di dicembre, le notizie relative ad arresti per droga che hanno riguardato i giovani. Numerosi i sequestri di sostanze stupefacenti effettuati, in particolare di marijuana. Un operaio residente nell’Alessandrino è stato arrestato a Costigliole: è stato notato mentre si dirigeva in un’area di campagna e prelevava da un nascondiglio interrato una borsa in plastica, al cui interno sono stati trovati circa 3 etti di marijuana, del tipo “rossa calabrese” che sta “girando” molto negli ultimi tempi. Pochi giorni dopo un giovane di 20 anni, residente in una borgata di Costigliole, è stato arrestato perché trovato in possesso di un chilo e 800 grammi dello stesso tipo di marijuana (ma nel mese di ottobre erano già stati arrestati un altro 20 enne di Costigliole e un 19enne di Montegrosso: anche loro avevano alcuni etti di “rossa calabrese”).

Detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio è la stessa accusa con cui è stato arrestato anche un cuoco di 19 anni residente a Montafia: una trentina di grammi di marijuana sono stati trovati sulla sua auto e presso l’abitazione alcuni semi della stessa pianta. Uno studente di 20 anni di Piea è invece finito in arresto per detenzione e coltivazione di stupefacenti ai fini di spaccio: sulla sua auto e in casa gli sono stati trovati alcuni grammi di marijuana, ma anche sei piante dell’altezza di 70-80 centimetri, nascoste in un armadio dotato di due lampade, un termometro, un igrometro e del fertilizzante.

Nei guai anche un 20enne di Piovà Massaia, che viaggiava in auto con un 23enne residente nel Cuneese: sulla vettura avevano 600 grammi di marijuana. Ma c’è stato anche un sequestro di pasticche di ecstasy. Uno studente di 19 anni, residente a Rivoli, nel Torinese, è stato arrestato perché trovato in possesso di oltre 30 grammi di sostanza stupefacente del tipo “mdma” (metilenediossimetanfetamina); in casa aveva anche 19 pasticche di ecstasy del tipo denominato “Louis Vuitton”.

m.m.t.

Articolo precedente
Articolo precedente