carcere di asti
Cronaca
Carcere di Asti

Carcere di Asti, pitbull dell’unità cinofila aggredisce gravemente un poliziotto al piede

La denuncia del sindacato Osapp. L’agente penitenziario trasportato in elicottero al CTO di Torino dove è in corso un intervento chirurgico per ridurre le lesioni

Brutta aggressione questa mattina alle 7 al carcere di Asti dove un cane di razza pitbull ha aggredito un poliziotto penitenziario morsicandogli il piede e procurandogli delle gravissime lesioni.

Il primo a dare e commentare la notizia è il sindacato di polizia penitenziaria Osapp. Il cane è in forza all’unità cinofila di stanza al carcere di Asti e secondo voci non ancora confermate, sembra che l’animale, prelevato da un canile, sa stato più volte oggetto di segnalazioni per l’aggressività dimostrata nei confronti dei poliziotti.

L’agente è stato trasportato in eliambulanza al CTO di Torino dove i chirurghi stanno tentando di riattaccare l’arto staccato a morsi.

«In questo momento si può dire amaramente per i poliziotti penitenziari che piova letteralmente sul bagnato – commenta Leo Beneduci, segretario generale Osapp – Il fatto gravissimo accaduto al carcere di Asti all’unità cinofila del Corpo di Polizia Penitenziaria, da almeno un decennio di compravate e riconosciute competenza e professionalità, denoti che qualcosa comincia veramente a cedere negli assetti organizzativi. Auspichiamo – conclude – che siano effettuati con urgenza e puntualità i debiti accertamenti rispetto alle eventuali respnsabilità del caso e nel contempo esprimiamo solidarietà e vicinanza al collega gravamente ferito».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo