Cittadini in strada per protestaa Bruno e Castelletto Molina
Cronaca

Cittadini in strada per protesta
a Bruno e Castelletto Molina

Doppia protesta domani mattina, sabato, a partire dalle 9 in contemporanea a Bruno e Castelletto Molina. Due situazioni in cui il comune denominatore è la vistosa difficoltà nel ripristinare la

Doppia protesta domani mattina, sabato, a partire dalle 9 in contemporanea a Bruno e Castelletto Molina. Due situazioni in cui il comune denominatore è la vistosa difficoltà nel ripristinare la normale viabilità a seguito di una frana, in entrambi i casi avvenuta parecchi mesi fa. A Bruno il problema è lungo la provinciale che collega il paese con Mombaruzzo; a poca distanza dal campo da bocce c’è un grande muro antico, di proprietà della Provincia, che a ottobre 2010, a seguito delle forti piogge, diede segni di cedimento. La carreggiata fu dimezzata e si collocò un semaforo a entrambe le estremità del tratto critico.

«Oggi nessuno rispetta più il semaforo e quotidianamente assistiamo a rischi di incidenti – denuncia il sindaco Manuela Bo – Inoltre, per evitarlo, alcuni automobilisti attraversano contromano e a grande velocità il centro storico, nonostante sia vietato l’accesso».  Il sindaco Bo ha pronta una proposta: «Togliere il semaforo, pur mantenendo il senso unico alternato». A Castelletto Molina circa un anno fa è franata parte di una riva su entrambe le strade sottostanti: quella più in alto sarebbe chiusa, sebbene sia la principale strada di accesso per le 6 famiglie che vivono nella frazione, e perciò il transito è tollerato, per quanto pericoloso. Per il ripristino si è dovuto attendere l’autorizzazione di RFI, vista la vicinanza ai binari, ma anche ora, a permesso accordato, i lavori vanno a rilento.

f.g.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo