La Nuova Provincia > Cronaca > Condannata per i viaggi pagati ma mai prenotati ai clienti
Cronaca Asti -

Condannata per i viaggi pagati ma mai prenotati ai clienti

Inflitti sei mesi alla titolare della Enjoy in the sun. Ha incassato acconti e saldo dei biglietti per un viaggio a Miami ma non lo ha mai prenotato e si è tenuta i soldi

Sei mesi oltre al risarcimento danni

Appena due mesi in meno di quanto chiesto dal pm per Antonella Bovino, 41 anni, ex titolare dell’agenzia viaggio Ejoy in the sun di via Pelletta.
Il conto più salato, però, il giudice Dovesi lo ha fatto in termini di risarcimenti danni: 10 mila euro alla parte civile oltre al pagamento delle spese legali.
La donna doveva rispondere del reato di truffa in relazione ad un viaggio per quattro persone a Miami per il quale aveva ricevuto l’intera cifra necessaria all’acquisto dei biglietti (6 mila euro circa) senza però procedere alla conferma dei posti.

Il viaggio “della vita”

Il viaggio era quello della “vita” di un commercialista astigiano che aveva deciso di regalarselo e regalarlo alla sua famiglia in occasione del compimento dei suoi 50 anni.
Ma nelle mani dell’uomo la titolare dell’agenzia ha solo messo una prenotazione dei biglietti, non la conferma degli stessi e, tre giorni di prima della partenza, si è scoperto che in realtà non c’era alcun posto riservato per il viaggio della famiglia.
Ieri, davanti al giudice Dovesi, l’ultimo atto del processo con il pm che ha chiesto una condanna ad 8 mesi.

Non è un caso isolato

Richiesta sostenuta dalla parte civile, rappresentata dall’avvocato Bazzano con accanto il commercialista.
La difesa della Bovino (assente), l’avvocato Maurizio Lattanzio, ha invece sostenuto che la competenza di queste contestazioni è di carattere civilistico e non penale.
Ma il giudice ha deciso per la condanna della donna.
Il caso del commercialista non è isolato, però, perchè sono svariati i procedimenti simili a carico della Bovino sempre per episodi simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente