Vetrine in frantumiRubati soldi e bottiglie
Cronaca

Vetrine in frantumi
Rubati soldi e bottiglie

Il tentativo di una banda composta da almeno una decina di persone (secondo le testimonianze raccolte dagli investigatori) di impossessarsi del denaro contenuto in un bancomat è stato reso vano da

Il tentativo di una banda composta da almeno una decina di persone (secondo le testimonianze raccolte dagli investigatori) di impossessarsi del denaro contenuto in un bancomat è stato reso vano da una pattuglia di poliziotti delle Volanti di Asti. I malviventi sono entrati in azione nella notte di venerdì scorso. Poco dopo le 2 hanno "smurato" il bancomat posto all'ingresso dell'ospedale Santo Spirito di Casale Monferrato e lo hanno portato via, caricandolo su un furgone. Un'ora e mezza dopo il colpo, in corso Savona, ad Asti, una pattuglia di poliziotti delle Volanti ha notato un'Alfa 147 che si trovava ferma sul corso. Alla vista della vettura della Questura, l'auto è ripartita in gran fretta, imboccando una stradina sterrata nella zona tra il ponte sul Tanaro e lo svincolo per la tangenziale. È scattato l'inseguimento, finché gli uomini a bordo dell'Alfa hanno abbandonato il veicolo, dileguandosi a piedi nella campagna. Nella stessa zona di corso Savona i poliziotti hanno notato un furgone Ford Transit, a bordo del quale si trovava il bancomat rubato proprio a Casale e non ancora forzato. Gli accertamenti della polizia hanno riscontrato che il furgone era stato rubato ad Asti, mentre la vettura è intestata ad un astigiano.

Furto al Carrefour
Furto nel pomeriggio di venerdì al supermercato Carrefour della centrale piazza Alfieri. Due uomini, con il volto coperto, hanno agito intorno alle 14, approfittando della chiusura al pubblico per la pranzo pausa dell'esercizio commerciale. Dopo aver infranto con una spallata la vetrina del supermercato, i due banditi sono riusciti ad entrare nei locali e si sono impossessati di due registratori di cassa contenenti circa 2 mila euro in contanti. Sono poi fuggiti rapidamente. Sull'accaduto indagano i carabinieri della Compagnia di Asti. Un episodio che desta un certo sconcerto, considerato l'orario in cui il furto è avvenuto, in pieno giorno, e la zona in cui si è verificato, la piazza centrale della città, a pochi passi dalla Prefettura e dal Palazzo della Provincia.

Finestrini in frantumi
Ancora finestrini delle auto in sosta mandati in frantumi. Questa volta è accaduto nell'area di parcheggio posta all'ingresso dell'autostrada, nella zona di corso Alessandria. Tre le vetture che si sono ritrovate con i vetri spaccati, una Smart, una Toyota e una Fiat Panda, nell'obiettivo di rubare gli oggetti che potevano essere stati lasciati a bordo dei veicoli. Ci si è accorti dell'accaduto nel pomeriggio di domenica: sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale.

"Spaccata" in via Morelli
E risale ad alcuni giorni fa l'episodio di una nuova "spaccata" in centro città. Sconosciuti si sono prima procurati la copertura di un tombino e poi l'hanno usata per sfondare una delle vetrine del Consorzio per la tutela dei vini di Asti e del Monferrato, che ha sede al pian terreno di uno stabile in via Morelli (vicino all'ex Mutua). I ladri sono poi entrati ed hanno rubato diverse bottiglie di vini che si trovavano in esposizione nei locali. Sono poi fuggiti, lasciando appoggiato a terra il tombino usato per la "spaccata".

Marta Martiner Testa

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo