Da Asti soccorsi per le terre colpite dal sisma
Cronaca

Da Asti soccorsi per le terre colpite dal sisma

Dalla nostra città questa mattina sono partite due unità di vigili del fuoco

A poche ore dal violento sisma che ha colpito il Centro Italia causando ingenti danni e la morte di 35 persone, accertate fino a questo momento, anche la città di Asti si è attivata per prestare soccorso.

Dalla nostra città, infatti, questa mattina sono partite due unità di vigili del fuoco con “autobotte carburante”, mezzo per il rifornimento dei veicoli operanti sul luogo. In altre parole allestiranno una sorta di distributore mobile per il rifornimento di benzina e gasolio. Anche la Croce Rossa provinciale astigiana ha risposto all’appello per gli aiuti alle zone terremotate.

Al fianco dei vigili del fuoco, questa mattina, mercoledì, sono partiti sette volontari che si sono aggregati al Comitato di Settimo Torinese alla volta di Amatrice. Si tratta di sette tecnici specializzati nelle operazioni di logistica e di allestimento di cucine da campo e tende fornite dalla direzione di Torino, per dare ospitalità agli sfollati rimasti senza casa.

Il presidente provinciale Stefano Robino ha sottolineato che sono pronti a partire altri volontari dal nostro territorio appena saranno rinnovate le chiamate organizzate dalla Croce Rossa Piemonte. Il coordinamento provinciale delle associazioni di Protezione civile, intanto, sta organizzando le partenze dei volontari per raggiungere le zone terremotate che potrebbero avvenire nelle prossime ore, non appena verrà allertata la Regione Piemonte.

Sarà la Regione, se necessario, a richiedere la disponibilità di uomini e mezzi anche alla Protezione civile astigiana. Intanto dal Lazio sono partite le prime colonne mobili verso le aree duramente colpite dal sisma.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo