La Nuova Provincia > Cronaca > Operaio ubriaco picchia moglie
e figlia di 7 anni, denunciato
CronacaAsti -

Operaio ubriaco picchia moglie
e figlia di 7 anni, denunciato

Nella tarda serata di sabato è giunta, tramite il numero d’emergenza 112, presso la centrale operativa dei Carabinieri della compagnia di Alba una richiesta d’aiuto da parte di una donna che

Nella tarda serata di sabato è giunta, tramite il numero d’emergenza 112, presso la centrale operativa dei Carabinieri della compagnia di Alba una richiesta d’aiuto da parte di una donna che asseriva di essere stata picchiata dal marito.

Sul posto è stata subito inviata una pattuglia dei carabinieri della stazione di Corneliano d'Alba. I militari, una volta giunti presso l’abitazione da cui era partita la segnalazione, hanno identificato il marito della donna, un impiegato 39enne di origini pugliesi in evidente condizioni di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcool. La moglie, un'operaia 35 enne originaria di Asti e impiegata ad Alba, presentava evidenti segni sul volto per le percosse ricevute. Anche la figlia di 7 anni aveva il viso arrossato per le violenze del padre.

Medicata dai sanitari del 118 intervenuti sul posto, la donna è stata accompagnata in caserma dove ha sporto denuncia contro il marito. Dalla sua denuncia e dalla deposizione di alcuni vicini di casa testimoni dell’accaduto raccolta dai Carabinieri è emerso che i maltrattamenti andavano avanti da alcune settimane. Sovente l’uomo rincasava, dopo aver trascorso la serata al bar con amici e, senza alcun motivo, se la prendeva con moglie e figlioletta con schiaffi, calci e danni agli arredi di casa.

L’uomo, tra l'altro detentore regolarmente di una carabina ad uso sportivo sequestratagli cautelativamente dai carabinieri, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Alba per i reati di maltrattamenti in famiglia, percosse e lesioni personali aggravate. La moglie e la figlia sono state affidate ad una casa d’accoglienza protetta per impedire che l’uomo possa ulteriormente nuocere ad entrambe. Si attendono i provvedimenti del Magistrato a carico del marito.

Articolo precedente
Articolo precedente