Donne sorprese dai ladri, una spara per allontanarlo
Cronaca

Donne sorprese dai ladri, una spara per allontanarlo

Fra un furto e l'altro, non solo sale la tensione fra le persone, ma si cominciano a prendere contromisure "in proprio" anche molto serie. E chi pensa che la sicurezza di una casa e

Fra un furto e l'altro, non solo sale la tensione fra le persone, ma si cominciano a prendere contromisure "in proprio" anche molto serie. E chi pensa che la sicurezza di una casa e della famiglia sia un affare tutto maschile, si sbaglia di grosso. I tanti avvisi che forze dell'ordine e sindaci dei piccoli paesi continuano a fare sulla necessità di chiudere bene le case, di attrezzarsi con ogni tipo di antifurto, di fare attenzione a presenze e movimenti sospetti, non ha lasciato indifferenti due donne di un piccolo comune nel nord della provincia, zona Castelnuovo Don Bosco.

E proprio Castelnuovo, il giovedì mattina, diventa un centro di forte richiamo di persone provenienti dalle frazioni e da molti paesi vicini con un mercato settimanale fornito e affollato. Lo sanno anche i ladri che ne approfittano per andare a visitare le case lasciate incustodite anche solo per poco tempo. Giovedì scorso si è ripetuto il copione in due abitazioni: una un po' isolata, l'altra nel pieno del borgo di una frazione. Nel primo caso, una giovane donna ha raccontato che, in piena mattinata, ha sentito il cane da guardia abbaiare senza sosta. Si è leggermente affacciata alla finestra e ha visto un uomo che guardava con grande interesse attraverso il cancello del suo giardino.

Lei non si è fatta vedere e ha seguito le sue mosse: l'uomo ha osservato a lungo se ci fosse movimento in casa, poi si è spostato per guardare meglio verso il garage vuoto e alla fine ha deciso che la casa era disabitata e ha cominciato a seguire la recinzione per trovare un punto di ingresso sicuro.
A quel punto la donna non si è lasciata perdere d'animo e, non avendo nessuna intenzione di trovarsi faccia a faccia con il ladro, ha preso la pistola che detiene regolarmente e, da un balcone seminascosto, ha sparato un colpo in aria. E' bastato lo sparo a far fuggire subito il malintenzionato verso la strada dove, forse, lo aspettava un complice.

Pochi minuti dopo, un altro episodio analogo, solo senza sparo. Anche in questo caso una casalinga stava facendo dei lavori al piano di sopra dell'abitazione quando ha sentito battere violentemente l'uscio di casa, come se qualcuno volesse tentare di forzarlo. Con il cordless in una mano in contatto con il marito e un paio di forbici nell'altra, è scesa e si è trovata di fronte uno sconosciuto che, per fortuna, ha avuto più paura di lei e si è dato alla fuga.

Daniela Peira

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo