La Nuova Provincia > Cronaca > Dov'è il 3 express per i lavoratori
dalla stazione alla zona industriale?
Cronaca Asti -

Dov'è il 3 express per i lavoratori
dalla stazione alla zona industriale?

Contrariamente agli annunci dell'amministrazione comunale, la linea d’autobus 3 express non è mai partita e, anzi, di questo progetto sembrano essersi perse un po’ le tracce. A chiedersi che ine abbia fatto il 3 express, collegato al progetto europeo MoMa.Biz, sono molti lavoratori che ogni giorno devo raggiungere corso Alessandria perché dipendenti della Comdata ma anche di altre aziende dell’area industriale…

Sebbene annunciata dall’amministrazione comunale agli inizi di settembre come una piccola rivoluzione che avrebbe facilitato la mobilità tra la zona industriale di corso Alessandria e la stazione ferroviaria, la linea d’autobus 3 express in realtà non è mai partita e, anzi, di questo progetto sembrano essersi perse un po’ le tracce. A chiedersi che ine abbia fatto il 3 express, collegato al progetto europeo MoMa.Biz, sono molti lavoratori che ogni giorno devo raggiungere corso Alessandria perché dipendenti della Comdata ma anche di altre aziende dell’area industriale.

Il 3 express sarebbe stata una “copia” della linea 3 senza fermate intermedie e in funzione nelle ore di punta così da rendere più rapidi i collegamenti. Sulla non attivazione del servizio abbiamo chiesto chiarimenti all’assessore Alberto Pasta (Ambiente). «Quella linea sarebbe un progetto sperimentale sovvenzionato da fondi europei ma mi sono informato con gli uffici ed è emerso che, dopo l’accordo con la Provincia, è mancata la copertura inanziaria per la quota a carico del Comune». L’assessore Pasta spiega però «che è allo studio degli uffici un’alternativa», per agevolare la mobilità su corso Alessandria.

Nel frattempo stanno per concludersi i lavori della rotonda costruita, nei pressi dell’Unieuro, dalla Safa Immobiliare a scomputo degli oneri di urbanizzazione. La rotatoria, già prevista dal piano dei lavori pubblici, è costata 170 mila euro alla società proponente e servirà a rendere più agevole il traffico tra corso Alessandria e gli insediamenti della zona tra cui il Catering, la Gate e il concessionario d’auto. La rotonda è dotata di illuminazione, sono stati eseguiti i lavori della fognatura e predisposto un attraversamento pedonale illuminato.

Martedì è stato invece approvato il progetto definitivo della nuova rotonda Comdata (27mila euro a carico del Comune) che sta per essere costruita tra corso Alessandria e via Guerra. La rotonda, la cui costruzione era prevista per novembre, sarà realizzata con ogni probabilità a gennaio dopo la necessaria delibera di Giunta che arriverà nei prossimi giorni. Infine, sempre su corso Alessandria, sarà realizzata un’ulteriore rotonda davanti alla vetreria, al bivio con Migliandolo. Anche in questo caso sarà un’opera a scomputo degli oneri di urbanizzazione per un costo di 350mila euro.

Riccardo Santagati
twitter: @riccardosantaga

Articolo precedente
Articolo precedente