La Nuova Provincia > Cronaca > Due braccianti agricoli denunciati
per furto agli ex datori di lavoro
CronacaAsti -

Due braccianti agricoli denunciati
per furto agli ex datori di lavoro

I Carabinieri della stazione di Neive hanno denunciato per il reato di concorso in furto aggravato alla Procura della Repubblica di Alba due cittadini bulgari che vivono in provincia di Asti.Negli

I Carabinieri della stazione di Neive hanno denunciato per il reato di concorso in furto aggravato alla Procura della Repubblica di Alba due cittadini bulgari che vivono in provincia di Asti.
Negli ultimi tempi tra le colline di Mango e Neive si sono verificati alcuni strani furti ai danni di abitazioni e garage di imprenditori agricoli della zona. I ladri, secondo i rilievi eseguiti sul posto dai carabinieri, sembrano avere una buona conoscenza degli ambienti, dei beni da derubare ed anche delle abitudini delle vittime.

Le indagini dei militari si sono concentrate, sin da subito, sull’ambito lavorativo delle vittime dei furti, in particolar modo sui loro dipendenti. I sospetti si sono concentrati su due braccianti agricoli bulgari che per alcuni mesi hanno lavorato nelle vigne della zona: un 25enne di Matera con precedenti penali ed un 40enne incensurato, entrambi residenti in provincia di Asti.

Nel corso di una perquisizione disposta dall’Autorità giudiziaria nelle abitazioni dei due braccianti bulgari i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato parte della refurtiva: un televisore a schermo piatto, un decoder ed altri piccoli elettrodomestici, tutti beni risultati provento di un furto commesso pochi giorni prima in un abitazione di un imprenditore vinicolo a Mango.

Le indagini sul conto dei due denunciati, ancora in corso da parte dei militari di Neive, hanno consentito sino ad ora di ricondurre a loro la responsabilità di altri due furti in abitazione perpetrati a Mango e quello da 300 litri di gasolio agricolo commesso a Neive nelle scorse settimane.

Articolo precedente
Articolo precedente