Due minorenni arrestati per spacciodalle Fiamme Gialle nel weekend
Cronaca

Due minorenni arrestati per spaccio
dalle Fiamme Gialle nel weekend

Nell’ultimo fine settimana, grazie all’apporto di un’unità cinofila del gruppo di Torino, la compagnia della Guardia di Finanza di Asti ha intensificato l’attività di contrasto all’uso e

Nell’ultimo fine settimana, grazie all’apporto di un’unità cinofila del gruppo di Torino, la compagnia della Guardia di Finanza di Asti ha intensificato l’attività di contrasto all’uso e spaccio di sostanze stupefacenti. Nel parcheggio di una discoteca della provincia le Fiamme Gialle hanno controllato numerose autovetture in arrivo per individuare l’eventuale presenza di droghe, talvolta introdotte nei locali pubblici maggiormente frequentati dai giovani.  

In particolare uno dei cani ha segnalato la presenza di stupefacenti, dapprima indosso ad un ragazzo che cercava di occultare 13 grammi di marijuana nella biancheria intima e, poi, altri 111 grammi della medesima sostanza illegale all’interno del vano porta oggetti di una Opel Agila su cui il predetto era giunto con alcuni amici. Gli immediati riscontri svolti dai militari hanno consentito l’identificazione dei due responsabili, entrambi astigiani e minorenni, subito dopo arrestati (per detenzione a fini di spaccio di marijuana) e tradotti a Torino nella specifica struttura, a disposizione della Procura della Republica presso il tribunale dei minori.

Nel corso della medesima serata i finanzieri hanno inoltre sequestrato altre dosi di hashish e marijuana e segnalato alle Prefetture di Asti e Cuneo due persone. Nell’ambito dell’attività di prevenzione, infine, sono stati complessivamente controllati 12 autoveicoli ed identificate 87 persone, pervenendo alla contestazione di tre violazioni al codice della strada.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail