Erbacce, cantieri infiniti, allagamentiLa rabbia di via Ecclesia
Cronaca

Erbacce, cantieri infiniti, allagamenti
La rabbia di via Ecclesia

Cantieri infiniti, strade incomplete, marciapiedi senza alcuna manutenzione, allagamenti e il solito verde pubblico che cresce a dismisura rendendo la zona più simile ad una jungla che ad un nuovo

Cantieri infiniti, strade incomplete, marciapiedi senza alcuna manutenzione, allagamenti e il solito verde pubblico che cresce a dismisura rendendo la zona più simile ad una jungla che ad un nuovo quartiere cittadino. Da via Ecclesia (la nuova arteria tra il mercato ortofrutticolo e il cavalcavia Giolitti) a strada Gazogeno i cittadini sono stufi di vivere in queste condizioni. Molti hanno ribattezzato la zona “strada Laverdina 2” perché diversi problemi segnalati sono analoghi con quelli della Torretta.

Lungo la via ci sono cantieri non ancora terminati (c’è anche una gru che spicca nello skyline) su terreni nei quali l’erba ha raggiunto altezze inaccettabili, le opere di urbanizzazione non sono finite e c’è una stradina, che appartiene a privati, in attesa di essere asfaltata sebbene venga utilizzata da moltissimi residenti. «Oggi siamo messi veramente male – raccontano alcuni abitanti di via Ecclesia – e quando piove questa stradina di ghiaia si allaga rendendo impossibile il passaggio con passeggini o carrozzine».

Via Ecclesia attende anche di essere collegata con il cavalcavia Giolitti ma i soldi per terminare i lavori arriveranno solo dopo l’escussione della fidejussione assicurativa da parte del Comune nei confronti della ditta incaricata di fare il raccordo. Quando? Nessuno lo sa, anche perché il Comune solo recentemente ha preso in mano la pratica nel tentativo di terminare il cantiere sul cavalcavia.

Come se non bastasse i cittadini segnalano la pericolosità della rotonda tra via Ecclesia e via Pisa, già teatro di incidenti, ufficialmente non ancora in funzione e che quindi trae in inganno gli automobilisti di passaggio. Inoltre l’incuria del verde pubblico renderebbe la zona molto appetibile per animali infestanti, in particolare, fanno sapere i residenti, per i ratti che si spingerebbero sempre più vicini ai cortili delle abitazioni.

r.s.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo