Cerca
Close this search box.
Furto di ferro e ghisa per 400 mila euro in un'azienda di Ferrere: 5 arrestati
Cronaca

Furto di ferro e ghisa per 400 mila euro in un'azienda di Ferrere: 5 arrestati

A conclusione di un'articolata indagine, i Carabinieri della compagnia di Villanova d'Asti hanno arrestato per concorso in furto aggravato e continuato cinque persone. Si tratta del nomade

A conclusione di un'articolata indagine, i Carabinieri della compagnia di Villanova d'Asti hanno arrestato per concorso in furto aggravato e continuato cinque persone. Si tratta del nomade pregiudicato Diego Lamberti, 49enne di Canale (Cn), Roberto Bottachiari, 21enne residente a Canale (Cn), il nomade pregiudicato Mario Lamberti, 37enne residente a Canale (Cn), il pregiudicato Salvatore Scaffidi, 32enne residente a Santo Stefano Roero (Cn) e Giuseppe Salerno, 56enne residente a Ferrere (At).

Nel tardo pomeriggio di domenica i primi quattro uomini, con la complicità del Salerno, custode presso la ditta "O-Cava" di Ferrere (At), si sono introdotti all'interno del piazzale della stessa rubando e caricando su due furgoni circa 45 quintali di ferro e ghisa. I militari, testimoni dell'episodio grazie ad un appostamento, hanno fermato e arrestato i malviventi al momento dell'uscita dei quattro dal piazzale della fabbrica. La successiva perquisizione nell'abitazione di Diego Lamberti ha inoltre consentito ai carabinieri di rinvenire e sequestrare ulteriori 25 quintali di ferro e ghisa, provento di precedenti furti ai danni della medesima azienda.

Dagli accertamenti è emerso che, in altre numerose occasioni e sempre con la complicità del custode, i quattro uomini avevano messo a segno furti di materiale ferroso per un totale di circa 400 mila euro. Il Comandante provinciale dei Carabinieri di Asti, ten. col. Fabio Federici, si è complimentato con i militari della compagnia di Villanova d'Asti per l'ottimo risultato conseguito. Dall'inizio dell'anno la stessa Compagnia ha già arrestato nove persone per diversi reati, alcuni dei quali contro il patrimonio.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale