La Nuova Provincia > Cronaca > Govone, l’ex macellaio sconterà la pena nella stessa casa in cui ha ucciso la moglie
Cronaca San Damiano -

Govone, l’ex macellaio sconterà la pena nella stessa casa in cui ha ucciso la moglie

Ha ottenuto i benefici degli arresti domiciliari. Condannato a 16 anni

Condannato a 16 anni

Ha ottenuto gli arresti domiciliari Arturo Moramarco, l’ex macellaio di 59 anni di Govone, condannato a 16 anni per l’omicidio della moglie, Roberta Perosino, avvenuta in quella stessa casa in cui ora l’uomo finirà di scontare la pena. La richiesta per il ritorno a casa era stata presentata dal suo legale, l’avvocato Marco Calosso, che lo aveva difeso durante tutto il processo di primo grado. Moramarco aveva confessato di essere stato il responsabile della morte della donna, anche se ha sempre detto che si era trattato di un drammatico incidente durante una lite provocata dal fatto che la Perosino aveva scoperto il suo vizio del gioco e che stava sperperando i risparmi della famiglia.

Articolo precedente
Articolo precedente