I carabinieri seguono le impronte di fangoe arrestano un topo d'appartamento
Cronaca

I carabinieri seguono le impronte di fango
e arrestano un topo d'appartamento

Un arresto per furto aggravato la scorsa notte a Castelnuovo Don Bosco. Davide Giaccone, 51 anni e residente in paese, è stato ammanettato in flagranza di reato. Tutto è iniziato con la telefonata

Un arresto per furto aggravato la scorsa notte a Castelnuovo Don Bosco. Davide Giaccone, 51 anni e residente in paese, è stato ammanettato in flagranza di reato. Tutto è iniziato con la telefonata di un uomo che avvertiva i carabinieri della presenza di una persona sospetta all’interno della casa vicina alla sua, di proprietà di un’anziana signora. Quest’ultima dormiva ignara al piano superiore, mentre Giaccone si sarebbe aggirato per le stanze del piano terra.

Giunti sul posto, i militari hanno notato una finestra aperta; un dettaglio fuori contesto nel periodo invernale, che ha messo i carabinieri sulla pista del ladro. Sul pavimento hanno poi seguito alcune impronte di fango, fino ad arrivare a una camera da letto. Lì le tracce si interrompevano nei pressi di un letto, sotto il quale i carabinieri avrebbero trovato nascosto il ladro. Quest’ultimo sarebbe stato trovato in possesso del portafogli dell’anziana signora, contenente la somma in contanti di 82 euro.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo