Sicurezza nelle frazioni,ecco 35 nuovi lampioni a led
Cronaca

Sicurezza nelle frazioni,
ecco 35 nuovi lampioni a led

Sono trentacinque i nuovi lampioni (tutti con lampade a led che consumano meno, ma illuminano di più) che l’ammministrazione installerà per garantire più luce e sicurezza in punti critici delle

Sono trentacinque i nuovi lampioni (tutti con lampade a led che consumano meno, ma illuminano di più) che l’ammministrazione installerà per garantire più luce e sicurezza in punti critici delle frazioni. I primi lavori sono previsti nel mese di dicembre e saranno realizzati dalla società “Enel Sole”, proprietaria della maggior parte degli impianti di illuminazione pubblica presenti sul territorio extraurbano. La decisione di installare i nuovi lampioni è emersa al termine dei sopralluoghi nelle frazioni effettuati, nei giorni scorsi, dal sindaco Brignolo, dagli assessori Ghigo (lavori pubblici) e Sorba (frazioni e sicurezza) insieme al consigliere delegato Viarengo.

«L’intervento sull’illuminazione pubblica è solo un piccolo anticipo delle opere che realizzeremo nelle frazioni il prossimo anno – spiega Brignolo – abbiamo stanziato un milione e mezzo di euro e abbiamo quasi completato il giro di assemblee in tutte le dieci vecchie circoscrizioni frazionali, per concordare cosa fare in ciascun centro. Quest’anno abbiamo fatto partire due milioni di euro di lavori per la sicurezza delle scuole, per i nostri ragazzi; l’anno prossimo sarà invece dedicato alle frazioni con un mutuo stipulato proprio per dare risposte a questo territorio che è bellissimo per il paesaggio, l’ambiente e l’aria buona, ma ovviamente ha i disagi che derivano dalla distanza dal centro».

Intanto si svolgerà oggi, martedì 3 novembre, l’ultimo incontro del sindaco con i residenti delle zone rurali: l’appuntamento sarà a Quarto, nel salone dell’oratorio, nei pressi del circolo.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo