Sorpresi dai carabinieri in un alloggiomentre rubano duemila euro in oro
Cronaca

Sorpresi dai carabinieri in un alloggio
mentre rubano duemila euro in oro

Ieri i carabinieri della compagnia di Canelli hanno arrestato per furto aggravato in concorso – in flagranza e possesso di chiavi alterate o grimaldelli, Franco Malagnino, 63enne pregiudicato, e

Ieri i carabinieri della compagnia di Canelli hanno arrestato per furto aggravato in concorso – in flagranza e possesso di chiavi alterate o grimaldelli, Franco Malagnino, 63enne pregiudicato, e Matteo Liccione, autista 59enne, pregiudicato, entrambi residenti a Torino. I militari erano stati allertati da alcune chiamate al 112, tramite le quali passanti e residenti segnalavano la presenza di due uomini all’interno di una palazzina nel centro di Canelli.
Una volta giunti sul posto, i carabinieri hanno ispezionato lo stabile trovando la porta di un appartamento visibilmente forzata. Entrati all’interno dell’alloggio, avrebbero sorpreso Malagnino e Liccione mentre erano intenti a rubare vari gioielli in oro, per un valore complessivo di più di duemila euro, che i militari hanno successivamente restituito al legittimo proprietario.
Dalla successiva perquisizione personale dei due arrestati, i carabinieri avrebbero anche rinvenuto e sequestrato alcuni arnesi da scasso, utilizzati per l’effrazione della porta di ingresso dell’appartamento.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale