La Nuova Provincia > Cronaca > Maxi operazione anticrimine dei Carabinieri porta a 1 arresto e 21 denunce
Cronaca Asti Canelli e sud Villafranca - Villanova -

Maxi operazione anticrimine dei Carabinieri porta a 1 arresto e 21 denunce

Impegnati 20 mezzi e 50 militari per realizzare pattuglie e posti di blocco che hanno cinturato Asti e gli altri principali centri abitati della provincia

Nella giornata di mercoledì i Carabinieri del Comando provinciale di Asti hanno effettuato un servizio straordinario volto alla prevenzione di reati quali furti e truffe.

Nel corso del servizio, sono stati impegnati 20 mezzi e 50 militari per realizzare pattuglie e posti di blocco che hanno cinturato Asti e gli altri principali centri abitati della provincia. Nel corso del servizio sono state identificate 226 persone, elevate 20 contravvenzioni al codice della strada e recuperato vario materiale ferroso, tra cui del rame, perché trasportato senza autorizzazione, mentre è stata arrestata una persona per furto e ne sono state denunciate 21 per vari reati che vanno dall’appropriazione indebita, truffa, falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico, attività di gestione rifiuti non autorizzata, porto abusivo di armi, possesso di arnesi atto allo scasso, illecita occupazione di lavoratore straniero, alla guida senza patente perché mai conseguita, guida in stato d’ebbrezza e detenzione di sostanze stupefacenti.

L’arresto è stato eseguito dai militari del Radiomobile della Compagnia di Canelli, nei confronti di una 43enne, residente ad Asti, fermata ad un posto di blocco e risultata poi già colpita da un ordine di carcerazione di 2 anni e 6 mesi per i reati di furto e incauto acquisto. Durante la perquisizione del mezzo sono stati rinvenuti vari attrezzi atti allo scasso. La donna e il passeggero dell'auto, un 30enne residente ad Asti, sono stati denunciati per "concorso in possesso ingiustificato di chiavi e arnesi alterati".

I militari della Compagnia di Asti hanno inoltre denunciato un 21enne rumeno residente ad Agliano Terme, un 15enne anch’egli rumeno domiciliato ad Asti, una 66enne residente ad Asti, un 46enne residente ad Asti ed un 31enne nigeriano. I primi due sono stati sorpresi alla guida sprovvisti di patente perché mai conseguita, gli altri tre perché sorpresi alla guida con patente rispettivamente, sospesa, revocata e l’ultimo per guida con patente estera non convertibile. Denunciati anche una nigeriana 27enne senza fissa dimora e priva di permesso di soggiorno ed un 23 enne albanese senza fissa dimora, colpito da provvedimento di espulsione.

I militari della Compagnia di Canelli hanno inoltre denunciato un 42enne residente ad Isola d’Asti e un 41enne residente ad Asti per porto abusivo di armi e possesso di arnesi atti allo scasso, un 29enne residente a Incisa Scapaccino per truffa, un 41enne e due 21enni, tutti di origine marocchina, perché sprovvisti del permesso di soggiorno, un 52enne, residente ad Alba per aver occupato illecitamente un cittadino straniero, un 23enne, residente a Incisa Scapaccino, un 51enne, residente a Cossano Belbo e un 40enne Macedone, residente a Rocchetta Palafea, tutti per guida in stato di ebrezza. Hanno poi segnalato alla Prefettura un 24enne quale assuntore di stupefacenti.

Infine i militari della Compagnia di Villanova d’Asti hanno denunciato un 46enne residente a Torino per guida senza patente perché mai conseguita, un 51enne residente a Costigliole d’Asti per appropriazione indebita, un 53enne, residente a Brandizzo (To), per aver falsamente denunciato un patito furto e un 40enne, residente a San Damiano d’Asti, per trasporto di materiale ferroso senza la prescritta autorizzazione.

Il Comando Provinciale invita tutti i cittadini a chiamare il 112 per segnalare ogni situazione anomala.