Cerca
Close this search box.
<img src="https://lanuovaprovincia.it/wp-content/uploads/elementor/thumbs/nizza-arrestato-pizzaiolobrcon-un-etto-di-marijuana-56e68d2d621641-nkijnwrktkgc9tof6mmwx3nfbqskbvngqbbaw1t408.jpg" title="Nizza, arrestato pizzaiolo
con un etto di marijuana" alt="Nizza, arrestato pizzaiolocon un etto di marijuana" loading="lazy" />
Cronaca

Nizza, arrestato pizzaiolo
con un etto di marijuana

Un pizzaiolo alessandrino è stato arrestato per «detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio» dai carabinieri della stazione di Nizza. Alcune notti fa, durante un servizio di controllo

Un pizzaiolo alessandrino è stato arrestato per «detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio» dai carabinieri della stazione di Nizza. Alcune notti fa, durante un servizio di controllo al territorio rivolto al contrasto del fenomeno delle spaccio di stupefacenti, i militari avrebbero notato un'auto in sosta nel centro di Nizza, a bordo della quale si trovava l'uomo, un giovane di 22 anni, residente a Bistagno. Hanno così deciso di fermarsi per effettuare un controllo.

Il ragazzo è stato perquisito ed in suo possesso i carabinieri avrebbero trovato, riposta all'interno del giubbotto, una busta in plastica contenente circa un etto di marijuana, già suddiviso in singole dosi, che gli inquirenti avrebbero ritenuto pronte per essere rivendute, ed uno spinello. Per il pizzaiolo è così scattato l'arresto. E negli stessi giorni, tre automobilisti sono stati denunciati dai carabinieri della Compagnia di Villanova perchè sorpresi alla guida delle proprie autovetture in stato di ebbrezza alcolica o sotto l'influenza di stupefacenti.

Nei guai un muratore 46enne di Ferrere, che avrebbe rifiutato il controllo con l'etilometro richiesto dai militari: è stato denunciato quindi anche per essersi rifiutato di sottoporsi al controllo con i dispositivi elettronici in dotazione all'Arma. Denunciati inoltre un tunisino 29enne di Asti ed un torinese 37enne, sorpresi alla guida delle proprie autovetture in stato di alterazione psicofisica dovuta all'utilizzo di sostanze stupefacenti e per essersi rifiutati di sottoporsi ai controlli ematoclinici presso l'ospedale di Asti. Il tunisino sarebbe stato anche trovato in possesso di circa un grammo di hashish.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale