Nizza, biglietteria chiusaRiaprirà a settembre?
Cronaca

Nizza, biglietteria chiusa
Riaprirà a settembre?

Biglietteria della stazione già "chiusa per ferie" (ma senza che le indicazioni al riguardo riportino una data di riapertura) e l'imminente sospensione dei treni sulla tratta Acqui

Biglietteria della stazione già "chiusa per ferie" (ma senza che le indicazioni al riguardo riportino una data di riapertura) e l'imminente sospensione dei treni sulla tratta Acqui Terme-Asti per circa un mese. L'estate non è mai un periodo semplice per i pendolari di Nizza e dintorni; alle normali sospensioni del periodo vacanziero si sommano però i timori che l'interruzione del servizio, sulla carta "temporanea", si trasformi, a settembre, in una sua completa soppressione.

È successo così, d'altro canto, circa 2 anni fa, quando il sud Astigiano ha perso la linea ferroviaria Alessandria-Castagnole delle Lanze, sostituita in pianta stabile da autocorse. «Trenitalia ha appena confermato le voci ricorrenti circa la galleria di Mongardino -? scrive Alfio Zorzan, presidente dell'Associazione Pendolari dell'Acquese -? Per manutenzione straordinaria la linea Acqui-Asti sarà chiusa nel periodo dal 27 luglio al 24 agosto 2014. Il programma sostituzione con bus è in fase di definizione». Che la galleria di Mongardino avesse bisogno di restauri era noto da tempo; il fatto che la sospensione dei treni per la manutenzione coincida con l'interruzione estiva del servizio potrebbe essere però un segnale positivo.

Più spiccati invece i timori di una perdita della biglietteria. Il Comune e il Comitato Strade Ferrate hanno già scritto alla Direzione Generale Torino di Trenitalia spa, mettendone a conoscenza l'Assessorato ai Trasporti della Regione Piemonte, precisando: «La biglietteria delle Stazione di Nizza è l'unica ancora presidiata da personale e serve tutto il bacino del sud Astigiano, territorio che vanta un'utenza di circa 60 mila cittadini. La sua chiusura creerebbe enormi disagi per la popolazione e per il turismo, sarebbe quindi una decisione dannosa, del tutto irrazionale e in contrasto con i basilari principi di buona amministrazione fissati all'art. 97 della Costituzione. Attendiamo sul punto in oggetto Vostro sollecito riscontro».

Tra le problematiche con cui si è scontrato il Comitato Strade Ferrate "G. Bona", di recente costituzione a Nizza, c'è stata l'assenza totale di servizio, ferroviario o bus, le domeniche, a seguito dell'ultima modulazione degli orari; una questione ancora più problematica, se si affianca alla vocazione turistica che Nizza e Canelli dovrebbero avere, anche a seguito del riconoscimento del paesaggio del vino come Patrimonio dell'Umanità. Inoltre la chiusura della biglietteria già ora causa disagi all'utenza: quando non è aperto il bar della stazione, i ticket di viaggio possono essere acquistati presso il distributore automatico, che accetta però solo carte di credito.

Fulvio Gatti

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo