La Nuova Provincia > Cronaca > Ondata di furti a San Paolo Solbrito: 11 colpi in una sola notte
CronacaVillafranca - Villanova -

Ondata di furti a San Paolo Solbrito: 11 colpi in una sola notte

Erano almeno in tre e sono entrati nelle case con la gente che dormiva dentro

Sgomento in paese

Un attacco vero e proprio alle case del paese di San Paolo Solbrito quello che un gruppo di ladri ha sferrato la notte scorsa andando a rubare in 11 case in un brevissimo lasso di tempo.

A confermare l’ondata di furti è lo stesso sindaco del paese, Luca Panetta, che ha raccolto lo sgomento dei cittadini vittime dei colpi ma anche degli altri che non si sentono al sicuro.

I furti sono avvenuti tutti nel cuore della notte, fra le 2 e le 3 e di mira sono state prese sia abitazioni più isolate che quelle in centro paese.

Tutti i proprietari in casa

Tutte le case erano abitate e i ladri hanno agito mentre le famiglie dormivano;  questo è l’aspetto che più ha spaventato le persone, soprattutto perchè molte di loro hanno figli piccoli.

La refurtiva è quella di piccolo volume e tanto valore: portafogli, denaro contante, telefoni cellulari, gioielli dei quali le persone si spogliano prima di andare a dormire. In qualche caso hanno anche spaccato i vetri delle auto parcheggiate in cortile alla ricerca di qualche spicciolo lasciato nel portaoggetti e di eventuali telecomandi dei cancelli per garantirsi una fuga più veloce e sicura.

E nemmeno i due casi in cui sono  stati disturbati li hanno fatti demordere: si tratta di due case in cui i cani hanno avvertito i padroni   delle intrusioni. Sono i proprietari di queste abitazioni che hanno riferito di aver visto scappare almeno tre persone nelle buie campagne circostanti.

Rubano la borsetta anche se scatta l’antifurto

In una casa, invece, è scattato l’antifurto ma i ladri hanno ugualmente afferrato la borsetta della padrona  (contenente telefono, portafoglio, soldi, documenti e chiavi) che si trovava sul tavolino dell’ingresso prima che scendessero i proprietari.

Tutte le intrusioni sono state fatte nello stesso modo: un forellino nella finestra dal quale far passare un fil di ferro con un gancio in punta che è servito ad aprire la maniglia da dentro.

Finora sono due le denunce raccolte dai carabinieri della Compagnia di Villanova immediatamente arrivati appena allertati dai primi padroni di casa che si sono accorti dei furti.

Il post sul profilo Facebook del sindaco Panetta

Presto telecamere ad ogni ingresso in paese

«Non abbiamo un sistema di controllo del vicinato vero e proprio – dice il sindaco Panetta – ma i cittadini hanno attivato un gruppo whatsapp per avvertirsi a vicenda in caso di presenze sospette o di furti in atto come nel caso della notte scorsa. Purtroppo non è bastato per interrompere la lunga scia di colpi. Non posso che ringraziare le forze dell’ordine che fanno del loro meglio per garantire la sicurezza nel nostro paese e ricordare ai cittadini che fra una decina di giorni allestiremo 12 postazioni di videosorveglianza con telecamere tradizionali e quelle di lettura delle targhe. Saranno posizionate a tutti gli accessi al paese registrando ogni passaggio. Speriamo che questo serva a tenere lontani i ladri che troppo spesso scelgono San Paolo per le loro scorribande».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente