Operazione Allocco, 40 scaricatori multati
Cronaca

Operazione Allocco, 40 scaricatori multati

Pensavano di averla fatta franca, invece, fra volontari ambientalisti ed efficienza del Corpo di polizia municipale, una quarantina di scaricatori abusivi di rifiuti hanno dovuto dare spiegazione

Pensavano di averla fatta franca, invece, fra volontari ambientalisti ed efficienza del Corpo di polizia municipale, una quarantina di scaricatori abusivi di rifiuti hanno dovuto dare spiegazione davanti ad una divisa del loro gesto.

L'operazione Allocco, quella portata avanti da alcuni soci del Canoa Club con altri appassionati di natura ed ambiente, aveva portato ad un album fotografico che raccoglieva una cinquantina di scatti di persone "pizzicata" mentre scaricavano abusivamente sacchi e rifiuti su piazzole stradali o sotto il ponte del Tanaro, all'Isolone. Fotografie che erano state tutte documentate e passate alla polizia municipale la quale, analizzando le targhe dei veicoli, ha inviato una convocazione al Comando per tutti e 52 gli scaricatori individuati. Di questi si sono presentati già in quaranta al cospetto del commissario Bianco che ha seguito tutta la vicenda e la maggior parte di loro ha ammesso la propria responsabilità nello scarico seppur giustificandolo nei modi più strani: da quello che ha raccontato di aver vomitato in auto e di essersi disfatto della roba sporca, da quello che pensava fosse naturale lasciare lì il sacchetto visto che ce n'erano già altri.

Per i privati cittadini che hanno abbandonato i rifiuti scatterà una multa da 166 euro che si trasforma in denuncia nel caso in cui a scaricare siano stati artigiani o titolari di imprese. Come prevedevano gli ideatori di questa singolare caccia allo scaricatore abusivo, è bastato far sapere che i "lanci" di immondizia erano stati fotografati per far abbassare drasticamente il numero di abbandoni: sul sito dell'argine, dove prima si registravano scarichi quasi quotidiani, in oltre un mese si sono verificati solo due lanci e anche sotto la tangenziale sono diminuiti i rifiuti portati lì abusivamente.

L'operazione Allocco, che quasi sicuramente verrà ripetuta anche se in sedi e modalità diverse, ha dimostrato come la buona volontà di cittadini comuni e la solerzia di uffici comunali possano, in poco tempo, portare a galla un fenomeno così fastidioso e dannoso per l'ambiente.

d.p.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale